Scarica PDF Scarica PDF

Questo articolo mostra come controllare la quantità di spazio libero a disposizione all'interno di un disco rigido di un computer o di un dispositivo mobile. Questa procedura è differente da quella che viene utilizzata per verificare l'utilizzo della memoria RAM di un sistema desktop o laptop o di un dispositivo mobile.

Metodo 1 di 4:
Sistemi Windows

  1. 1
    Accedi al menu "Start" cliccando sull'icona
    Immagine titolata Windowsstart.png
    .
    È caratterizzata dal logo di Windows ed è collocata nell'angolo inferiore sinistro del desktop.
    • In alternativa, puoi premere il pulsante Win della tastiera per avere accesso al menu "Start".
  2. 2
    Seleziona la voce "Impostazioni" cliccando sull'icona
    Immagine titolata Windowssettings.png
    .
    È caratterizzata da un ingranaggio ed è collocata nella parte inferiore sinistra del menu "Start".
  3. 3
    Clicca sull'icona Sistema. È caratterizzata da un piccolo computer stilizzato ed è collocata nella parte superiore sinistra della pagina "Impostazioni".
    • Se l'applicazione "Impostazioni" dovesse visualizzare una pagina diversa da quella principale, premi il pulsante "Indietro" collocato nell'angolo superiore sinistro dello schermo finché quest'ultimo non sarà più visibile.
  4. 4
    Accedi alla scheda Archiviazione. È collocata nella parte sinistra della finestra "Impostazioni" all'interno della sezione "Sistema".
  5. 5
    Controlla lo stato di occupazione del disco rigido del computer. All'interno della sezione "Archiviazione locale", posta nella parte superiore della pagina, è mostrato lo stato del disco rigido di sistema in cui è riportato il numero di GB occupati rispetto alla capacità totale.
  6. 6
    Accedi alle informazioni del disco rigido di sistema. Seleziona l'icona di quest'ultimo visibile all'interno della sezione "Archiviazione locale". Verrà visualizzata una barra di stato che indica graficamente lo spazio occupato rispetto alla capacità totale. La voce "In uso" indica rispettivamente il numero di GB occupati dal sistema operativo, dai programmi installati e dai dati dell'utente, mentre la voce "Rimanente" mostra la quantità di spazio libero ancora a disposizione. Inoltre è presente un grafico dettagliato che mostra lo spazio occupato suddiviso in categorie di dati (per esempio sistema operativo, documenti, immagini, video, eccetera) che aiuta l'utente a capire meglio dove intervenire per liberare la maggior quantità di spazio.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Mac

  1. 1
    Accedi al menu "Apple" cliccando sull'icona
    Immagine titolata Macapple1.png
    .
    È caratterizzata dal logo della Apple ed è posizionata nell'angolo superiore sinistro dello schermo. Verrà visualizzato un menu a discesa.
    Risposta dell'Esperto
    D

    Alla domanda, "Come si controlla lo spazio del disco rigido su un Mac?"

    Gonzalo Martinez

    Gonzalo Martinez

    Tecnico Riparazione Computer
    Gonzalo Martinez è il presidente di CleverTech, un centro riparazione per dispositivi tecnologici che si trova a San Jose, in California, e che è stato fondato nel 2014. CleverTech si specializza nella riparazione di dispositivi a marchio Apple. L’azienda si impegna nel mantenere una certa responsabilità ambientale riciclando alluminio, componenti dello schermo e anche micro componenti della scheda madre per riutilizzarli in vista di riparazioni future. In media, vengono messi da parte 1-1,5 kg di scarti elettronici al giorno, superando la media degli altri centri di riparazione.
    Gonzalo Martinez
    Consiglio dell'Esperto

    Gonzalo Martinez, un esperto riparatore Apple, risponde: "Nell'angolo a sinistra nella parte superiore dello schermo c'è un logo Apple. Clicca sul logo e quindi su "Informazioni su questo Mac" dal menu che si apre. A quel punto potrai notare sei schede; clicca su quella chiamata "Archiviazione". Vedrai il nome del tuo disco rigido, quanto spazio è disponibile e la dimensione totale."

  2. 2
    Scegli l'opzione Informazioni su questo Mac. È visibile nella parte superiore del menu apparso. In questo modo verrà visualizzata una nuova finestra di dialogo.
  3. 3
    Accedi alla scheda Archiviazione. È collocata nella parte superiore della finestra "Informazioni su questo Mac".
  4. 4
    Controlla la quantità di spazio libero ancora disponibile sul disco rigido di sistema. Nella parte superiore destra della finestra è visualizzato il numero di GB ancora disponibili rispetto alla capacità totale del disco (per esempio "15 GB liberi su 249 GB").
    • È presente anche un grafico a barre colorato che mostra lo spazio occupato suddiviso in base alla categoria dei dati cioè "Applicazioni", "Foto", "Filmati", "Backup", "Audio" e "Altro".
    • Spostando il cursore del mouse su una delle barre colorate del grafico (per esempio "Applicazioni") verrà visualizzato esattamente quanto spazio viene occupato dalla tipologia di dati indicata.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
iPhone

  1. 1
    Avvia l'app Impostazioni dell'iPhone cliccando sull'icona
    Immagine titolata Iphonesettingsappicon.png
    .
    È caratterizzata da un ingranaggio di colore grigio ed è collocata in una delle pagine che compongono la schermata Home del dispositivo.
  2. 2
    Scegli la voce "Generali"
    Immagine titolata Iphonesettingsgeneralicon.png
    .
    È visibile nella parte superiore della finestra Impostazioni.
  3. 3
    Seleziona l'opzione Spazio libero iPhone. È collocata nella parte inferiore dello schermo.
  4. 4
    Controlla lo spazio libero e quello occupato del dispositivo. Nella parte superiore destra del dispositivo è visibile la seguente dicitura "[Numero_GB] di [Numero_GB] in utilizzo" (per esempio "45 GB di 128 GB in utilizzo"). Il primo numero fa riferimento alla quantità di spazio di memoria dell'iPhone occupato dai dati, mentre il secondo si riferisce alla capacità totale del dispositivo.
    • Sottraendo il numero di GB in uso dal numero di GB totali si ottiene la quantità di spazio ancora a disposizione per l'archiviazione dei dati.
    • Per sapere esattamente quanto spazio occupa ogni singola applicazione e i relativi dati dovrai scorrere verso il basso la pagina attuale.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Dispositivi Android

  1. 1
    Avvia l'app Impostazioni del dispositivo Android cliccando sull'icona
    Immagine titolata Android7settingsapp.png
    .
    È caratterizzata da un ingranaggio ed è visibile all'interno del pannello "Applicazioni".
    • In alternativa, puoi accedere alla barra delle notifiche facendo scorrere il dito sullo schermo dall'alto verso il basso per poi toccare l'icona a forma di ingranaggio posta nella parte superiore destra del menu apparso.
  2. 2
    Scegli la voce Archiviazione e USB. È situata all'interno della sezione "Dispositivo" del menu "Impostazioni".
    • Se invece stai usando un dispositivo Samsung, dovrai selezionare la voce Applicazioni.
  3. 3
    Controlla lo stato della memoria interna del dispositivo Android. Nella parte superiore dello schermo dovrebbe essere presente la dicitura "[numero] GB utilizzati di [numero] GB" (per esempio "8,50 GB utilizzati di 32 GB"). Inoltre è visibile anche un grafico dettagliato che mostra lo spazio di memoria occupato, suddiviso in base alla tipologia dei dati salvati.
    • Se stai utilizzando un dispositivo Samsung, dovrai prima accedere alla scheda Scheda SD.
    Pubblicità

Consigli

  • Lo spazio di archiviazione complessivo di un disco rigido è sempre inferiore alla reale capacità del dispositivo. Questo si verifica perché una porzione dell'unità di memoria è riservata al sistema operativo e ai file temporanei richiesti per il suo corretto funzionamento.
  • Se stai cercando di liberare spazio sul disco rigido del computer, ricorda che non basta spostare i file non necessari all'interno del cestino di sistema, devi svuotarlo affinché lo spazio venga effettivamente liberato.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se il disco rigido del tuo computer non ha più spazio libero per accogliere nuovi dati, dovrai obbligatoriamente cancellare parte dei file o dei programmi già presenti prima di poter salvare nuove informazioni.
  • I normali dischi rigidi meccanici accusano un calo nella velocità di accesso ai dati rispetto a quella ottimale quando la percentuale di occupazione supera il 50% di quella totale. Al contrario le unità di memoria a stato solido, denominate SSD dall'inglese "Solid State Drive", non hanno questo tipo di problema.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Creare un Documento d'Identità FintoCreare un Documento d'Identità Finto
Identificare la Scheda MadreIdentificare la Scheda Madre
Rimuovere lo Sfondo Bianco di un'Immagine Usando Microsoft PaintRimuovere lo Sfondo Bianco di un'Immagine Usando Microsoft Paint
Aprire i File EMLAprire i File EML
Installare Ubuntu su VirtualBoxInstallare Ubuntu su VirtualBox
Creare uno Sfondo Trasparente con Microsoft PaintCreare uno Sfondo Trasparente con Microsoft Paint
Formattare una Chiavetta USB Protetta da ScritturaFormattare una Chiavetta USB Protetta da Scrittura
Convertire delle Immagini nel Formato JpegConvertire delle Immagini nel Formato Jpeg
Rimuovere lo Sfondo con Adobe IllustratorRimuovere lo Sfondo con Adobe Illustrator
Aggiungere Font in IllustratorAggiungere Font in Illustrator
Scaricare e Installare Obs Studio su PC o MacScaricare e Installare Obs Studio su PC o Mac
Comprimere File di Grandi DimensioniComprimere File di Grandi Dimensioni
Migliorare la Qualità di un'Immagine JPEGMigliorare la Qualità di un'Immagine JPEG
Copiare i Driver da un Computer per Installarli su un Altro (Windows e Mac)Copiare i Driver da un Computer per Installarli su un Altro (Windows e Mac)
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Gonzalo Martinez
Co-redatto da:
Tecnico Riparazione Computer
Questo articolo è stato co-redatto da Gonzalo Martinez. Gonzalo Martinez è il presidente di CleverTech, un centro riparazione per dispositivi tecnologici che si trova a San Jose, in California, e che è stato fondato nel 2014. CleverTech si specializza nella riparazione di dispositivi a marchio Apple. L’azienda si impegna nel mantenere una certa responsabilità ambientale riciclando alluminio, componenti dello schermo e anche micro componenti della scheda madre per riutilizzarli in vista di riparazioni future. In media, vengono messi da parte 1-1,5 kg di scarti elettronici al giorno, superando la media degli altri centri di riparazione. Questo articolo è stato visualizzato 64 292 volte
Categorie: Software
Questa pagina è stata letta 64 292 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità