Come Verniciare una Barca

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Se la superficie della tua barca inizia a sgretolarsi e a scolorire dopo diversi anni in acqua, hai due scelte: incaricare un professionista esperto di verniciatura delle barche oppure fare tu stesso il lavoro. Dipingere una barca richiede un sacco di tempo e fatica, dalla preparazione dello scafo fino all’acquisto della vernice, ma chiunque può farlo con qualche semplice attrezzatura e qualche pomeriggio libero.

Metodo 1 di 2:
Preparare la Barca

  1. 1
    Pulisci accuratamente l'imbarcazione. Devi togliere qualunque macchia dalla superficie, eliminare tutto, dalla sporcizia alla sabbia, fino alle alghe e agli esseri viventi marini. Solitamente, è più facile pulirla quando è in secca. Usa un tubo dell’acqua ad alta pressione, una spatola e degli stracci per liberare la barca da qualunque traccia di sporco o detriti.
  2. 2
    Togli tutta l’attrezzatura. Dovresti cercare di liberare la barca da più oggetti possibili, anche i binari in alluminio dei finestrini. La vernice, in questi punti, potrebbe non distribuirsi in maniera uniforme, creando delle fessure e permettendo all'acqua di filtrare e rovinare la vernice stessa.
    • Assicurati di ricoprire con del nastro da imbianchino tutto ciò che non riesci a togliere, in modo da mantenerlo pulito e protetto.
  3. 3
    Applica un solvente per eliminare la cera dall'imbarcazione. Se al tatto senti che la finitura sulla superficie è cerosa e grassa, è necessario rimuoverla prima di passare alla fase della verniciatura. Una spugna abrasiva e un solvente specifico sono perfetti per questa operazione.
    • Generalmente, se fai scorrere un dito lungo la superficie, superiore o inferiore, puoi capire se c'è ancora uno strato di rivestimento. In tal caso dovresti avere la sensazione di toccare una candela o la carrozzeria di un’auto appena trattata con la cera.
    • Se hai qualunque dubbio in merito, tratta di nuovo tutta la barca, in quanto la vernice non si attacca se la superficie è cerosa, quindi fai un lavoro completo.
  4. 4
    Esegui tutte le riparazioni necessarie. Sigilla ogni crepa, fessura o traccia di corrosione prima di iniziare a dipingere, per evitare possibili fori o imperfezioni nel lavoro finale di verniciatura.
    • Assicurati di riempire eventuali buchi con materiale epossidico specifico per uso marino, che puoi trovare in tutti i negozi di nautica o nelle ferramenta.
  5. 5
    Leviga a fondo la barca. Usa una carta vetrata a grana 80 e una levigatrice orbitale o di rifinitura e smeriglia tutta la superficie della barca. Questo passaggio permette alla vernice di aderire bene allo scafo, così da ottenere uno strato uniforme di colore. Se hai dei dubbi, vai sul sicuro e togli tutta la vecchia vernice. Ci sono alcuni aspetti importanti da tenere in considerazione durante questo processo:
    • Se il vecchio strato di vernice è crepato o danneggiato devi toglierlo completamente smerigliando tutta la superficie.
    • Se la vecchia vernice è di tipo diverso da quella che prevedi di applicare (per esempio non è vinilica, mentre ora vuoi mettere proprio questa), devi toglierla completamente.
    • Non usare mai una levigatrice a nastro sulla tua barca.
    • Attenzione: indossa sempre un respiratore e gli occhiali protettivi durante i lavori di smerigliatura, in quanto i frammenti di vernice sono tossici.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Dipingere la Barca

  1. 1
    Vernicia durante una fresca giornata asciutta, se vuoi ottenere i risultati migliori. Assicurati che non ci sia una temperatura, umidità o vento eccessivi che possano rovinare il tuo lavoro. Se possibile, cerca di pitturare la barca in una giornata con circa 15,5 – 26,5 °C e con un tasso di umidità non superiore al 60%.
    • Se ne hai la possibilità, cerca di dipingere l’imbarcazione in un luogo coperto.
  2. 2
    Scegli la vernice giusta per la tua barca. Sul mercato puoi trovare un’infinità di prodotti differenti, che vanno dal gelcoat ai semplici smalti, fino alle vernici bicomponenti che richiedono una specifica miscelazione tra i due elementi e che sono quindi più complesse. Se devi dipingere la tua barca personale, il miglior rapporto costo-beneficio è sicuramente la vernice poliuretanica monocomponente.
    • Quella bicomponente, sebbene sia più durevole, richiede precise tecniche di miscelazione e di applicazione.
    • La maggior parte delle resine gelcoat, a esclusione delle soluzioni più costose, di alto pregio, si rovina nell’arco in 1-2 anni.
  3. 3
    Applica 1-2 mani complete di primer. Assicurati che il prodotto di base sia compatibile con la vernice che userai, leggendo le etichette sulle confezioni di entrambi. Il primer aiuta la vernice ad aderire alla superficie della barca e previene eventuali crepe o bolle di colore.
    • Una volta asciugata la prima mano, leviga leggermente la superficie (usa una carta vetrata a grana 300) e applica un altro strato.
  4. 4
    Dipingi la barca utilizzando un rullo e un pennello. Se vuoi un lavoro rapido, affidati a un rullo e applica la vernice dal basso verso l’alto dello scafo. Esegui la maggior parte del lavoro con il rullo e passa al pennello per i lavori di precisione e le aree più piccole.
  5. 5
    Una volta asciutta, carteggia leggermente la vernice. Il processo di asciugatura potrebbe richiedere un’ora o un giorno, in base al prodotto. Usa della carta vetrata a grana 300 e smeriglia la superficie. In questo modo elimini le macchie, i difetti e le bolle di colore.
  6. 6
    Applica altre 2-3 mani di colore. Dopo ogni strato smeriglia leggermente la barca (attendi che la vernice sia asciutta, però). Sebbene si tratti di un lavoro lungo, la stesura di altre 2-3 mani di vernice ti garantisce che il colore della barca non sbiadirà o non si rovinerà nei prossimi anni.
    Pubblicità

Consigli

  • Se, in qualunque fase del lavoro, incontri delle difficoltà (soprattutto con la smerigliatura), rivolgiti a un professionista e chiedi un preventivo per la verniciatura.
  • Prenditi tutto il tempo necessario per pulire e carteggiare lo scafo. La preparazione richiede almeno l’80% del tempo, ma ti permette di ottenere un risultato perfetto.

Pubblicità

Avvertenze

  • La polvere e i residui della smerigliatura sono altamente tossici. Indossa sempre una protezione per gli occhi, naso e bocca.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Vernice per barche
  • Solvente
  • Smerigliatrice
  • Primer
  • Pennello o rullo

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Fai da Te
Questa pagina è stata letta 24 134 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità