Quasi subito dopo aver saputo di essere in dolce attesa, molte donne iniziano già a pensare al giorno in cui daranno alla luce il loro splendido bambino. Questi pensieri possono spesso causare notevole stress e ansia, soprattutto per chi diventa mamma per la prima volta. Ci sono così tante cose a cui pensare e da preparare che molte donne si sentono sopraffatte. Un metodo per placare un po’ l’ansia e fare in modo che il grande giorno trascorra più tranquillamente consiste nel fare programmi in anticipo e farsi trovare ben preparati. Un passaggio importante che è facile lasciarsi sfuggire durante il processo di pianificazione è rappresentato dalla scelta degli indumenti da preparare e potare con sé per il grande giorno. Preparando i vestiti in anticipo potrai spuntare una voce dall’elenco delle cose da fare appena prima di entrare in travaglio. Ci sono alcuni semplici passaggi da seguire per essere sicura di avere tutte le cose indispensabili per il grande giorno.

Metodo 1 di 2:
Parte 1: Impara Quali sono gli Indumenti Fondamentali che ti Occorreranno Durante il Travaglio e la Degenza in Ospedale

Acquisire familiarità con gli indumenti fondamentali che ti occorreranno quando sarai in ospedale o in un centro nascita ti aiuterà ad essere sicura di farti trovare ben preparata quando sarà il momento. Dovresti stilare un elenco degli oggetti essenziali prima di iniziare a preparare la valigia da portare in ospedale.

  1. 1
    Assicurati di indossare vestiti comodi durante il tragitto. Quando ti rechi in ospedale o al centro nascita vorrai indossare un vestito lungo o una gonna lunga, un pigiama o un paio di comodi pantaloni della tuta. Se si sono già rotte le acque, potresti volerti limitare a indossare un vestito o una gonna lunga, dato che i pantaloni si inzupperebbero di liquido amniotico prima di arrivare in ospedale. Se invece non si sono ancora rotte le acque, dovrebbero andare bene i pantaloni della tuta o il pigiama. È importante indossare vestiti comodi durante il tragitto perché la comodità è la tua priorità fondamentale. Quando hai le contrazioni dovresti evitare di indossare qualsiasi cosa di aderente attorno alla pancia, poiché non farà altro che aumentare il dolore e può impedirti di trovare una posizione comoda per il travaglio. Una volta giunta in ospedale o nel centro nascita avrai la possibilità di cambiarti.
  2. 2
    Sappi che anche se l’ospedale ti fornirà una camicia da notte da indossare durante il travaglio, hai la possibilità di portarti dietro la tua e non devi necessariamente usare quella fornita dall’ospedale. Esistono alcuni vantaggi e svantaggi relativi a entrambe le opzioni, ma alla fine la scelta spetta a te. Alcune donne sono felici di usare la camicia da notte fornita dall’ospedale perché non devono preoccuparsi di sporcarla. La camicia da notte si macchierà di sangue e altri liquidi in fase di travaglio, che potrebbero non venire via con il lavaggio. Ciononostante alcune donne non si preoccupano di questo e preferiscono indossare la loro camicia da notte con cui si sentono più comode, anche se la utilizzano una volta sola, durante il travaglio e al momento del parto. Per queste donne vale la pena spendere qualcosa in più per una camicia da notte che sarà indossata una volta.
    • Se decidi di portare la tua camicia da notte, assicurati che non sia troppo lunga. Una camicia da notte lunga può diventare un problema nella fase del travaglio e al momento del parto, poiché potrebbe intralciare il monitoraggio fetale o la nascita del bambino. D’altro canto vorrai essere sicura che la camicia da notte che sceglierai non sia troppo corta. Quando sei ancora nelle prime fasi del travaglio e prima di cominciare realmente il processo del parto potresti desiderare restare ben coperta e non essere troppo esposta. Per i travagli lunghi o che vanno per le lunghe, il tuo medico potrebbe consigliarti di camminare per i corridoi dell’ospedale per accelerare le cose. Vorrai essere sicura che la tua camicia da notte sia sufficientemente lunga da farti sentire a tuo agio quando cammini per i corridoi senza l’utilizzo di una vestaglia se lo desideri, dato che a volte le donne possono essere eccessivamente accaldate durante il travaglio.
  3. 3
    Prepara un accappatoio da portare con te che userai dopo il parto. È molto importare preparare un accappatoio realizzato con un tessuto traspirante che non aderisca alla pelle. Il tessuto scelto abitualmente per un accappatoio postparto è il cotone o il tessuto a spugna. Questi tessuti ti terranno al caldo, ma non ti faranno surriscaldare e non saranno troppo aderenti al corpo. Gli accappatoi di seta o di raso andrebbero evitati perché sono scivolosi e possono farti scivolare quando sei a letto. Le stanze di ospedale possono diventare fredde di notte e un tessuto sottile potrebbe non essere sufficiente a garantire il calore adeguato. Di sicuro vorrai stare al caldo, ma non vorrai surriscaldarti. Evita i tessuti quali il pile e altri tessuti pesanti che possono farti sudare e riscaldare eccessivamente.
  4. 4
    Assicurati ti portare con te pantofole e babbucce. Quando arriva il momento di scegliere le pantofole da portare, vorrai essere sicura di prendere quelle che terranno i tuoi piedi al caldo offrendoti un buon sostegno. Poiché potresti aver bisogno di passeggiare durante le varie fasi del travaglio, vorrai stare al caldo mentre cammini e avere un buon sostegno per i tuoi piedi. Dovresti evitare le pantofole che calzano troppo larghe perché potrebbero farti scivolare o cadere mentre cammini.
    • Le babbucce sono molto importanti. Possono essere un’ancora di salvezza quando sei costretta a letto durante le prime fasi del travaglio, nonché subito dopo il parto. Manterranno i piedi caldi senza essere ingombranti o d’impiccio. Sono inoltre perfette al momento del parto quando dovrai appoggiare i piedi sulle staffe. La maggior parte delle staffe hanno un rivestimento ma possono comunque essere fredde e scomode. Indossare un buon paio di babbucce ti aiuterà a sentirti più comoda e al caldo.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Parte 2: Non Dimenticarti di Preparare Alcuni Articoli Fondamentali Non di Abbigliamento

Ricorda di portarti dietro alcuni articoli non di abbigliamento che puoi indossare durante il travaglio.

  1. 1
    Porta con te un elastico per farti la coda che può rivelarsi utile per raccogliere i capelli lunghi durante il travaglio. Se hai i capelli corti, una fascia elastica può aiutare a tenerli lontani dal viso. La maggior parte delle donne suda durante la fase più intensa del travaglio e il parto e tenere i capelli lontani dal viso apporterà un po’ di sollievo per affrontare questa difficile impresa.
  2. 2
    Ricorda di preparare tutti gli articoli da toeletta di cui potresti avere bisogno. Se porti le lenti a contatto, non dimenticare gli occhiali e il liquido per le lenti. Portati dietro anche lo spazzolino da denti e la spazzola per i capelli. In caso di travaglio prolungato, potresti ritrovarti a scendere dove c’è la mensa o a gironzolare per l’ospedale.
    Pubblicità

Consigli

  • Assicurati di portare con te qualche ricordo di casa che possa farti sentire maggiormente a tuo agio durante la fase del travaglio, ad esempio una fotografia o un peluche. Questi oggetti possono aiutarti a distrarti e a rassicurarti di più durante tale processo.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Capire se sei Incinta

Come

Sapere se Sei Incinta Senza Fare un Test

Come

Riconoscere la Posizione del Bambino nell'Utero

Come

Mettere Incinta la tua Ragazza

Come

Insegnare a un Bambino a Gattonare

Come

Far Smettere a Tuo Figlio di Masturbarsi in Pubblico

Come

Bloccare la Produzione di Latte Materno

Come

Riconoscere i Segni di un Aborto Spontaneo

Come

Fare in modo che un Neonato faccia il Ruttino

Come

Perdere Peso durante la Gravidanza

Come

Girare un Bambino Podalico

Come

Far Rompere le Acque

Come

Ascoltare il Battito Cardiaco Fetale

Come

Scoprire se Tuo Figlio Fa Uso di Marijuana
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 12 542 volte
Categorie: Genitori
Questa pagina è stata letta 12 542 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità