Senti di essere pronto a metterti in viaggio e a vedere il mondo, ma hai bisogno di una piccola spinta per prendere il via. Compiendo passi pianificati e ragionati, sarai preparato per vivere tante nuove avventure in men che non si dica. Inizia a programmare la tua partenza!

Parte 1 di 3:
Decidere Dove Andare e Quando Partire

  1. 1
    Determina quanto denaro puoi spendere per fare un viaggio. Non c'è bisogno di essere ricchi per viaggiare, ma è fondamentale sapere quanti soldi puoi spendere per programmare al meglio ogni aspetto della tua avventura. Se al momento non hai abbastanza risparmi da parte, puoi posticipare la partenza per avere il tempo di racimolare il denaro che ti serve. La meta, i mezzi di trasporto e il tipo di soggiorno dipendono largamente dal budget che hai a disposizione.
    • Ricorda che oltre alle spese di viaggio dovrai continuare a pagare l'affitto e le bollette relativi al tuo appartamento. Assicurati di avere abbastanza denaro per coprire tutte le spese essenziali prima di prepararti a viaggiare.
    • Agisci con astuzia e taglia tutte le piccole spese superflue. Ci sono molti modi semplici per risparmiare denaro e creare un fondo da usare per i viaggi. Per esempio fai colazione a casa anziché al bar, preleva agli sportelli della tua banca per evitare le commissioni e guarda un film a casa con gli amici anziché andare al cinema.
    • Se non puoi permetterti di raggiungere una destinazione lontana, ma senti la voglia di esplorare cose diverse, fai una ricerca per vedere se ci sono dei luoghi che ancora non conosci a qualche ora di macchina da casa. Cerca se ci sono dei parchi nazionali, delle attrazioni particolari e consulta una guida turistica della regione in cui vivi. Se non possiedi l'automobile, puoi noleggiarne una o prendere un treno o un autobus.
  2. 2
    Fissa la durata del viaggio. Se hai un lavoro, calcola quanti giorni di vacanza puoi prendere. Controlla il calendario per vedere se ci sono delle date importanti che possono entrare in conflitto con il tuo progetto. Potresti scoprire di dover anticipare la partenza per non mancare al centesimo compleanno del nonno.
    • Non dimenticare di considerare il tempo che ti serve per raggiungere la destinazione e per tornare a casa, in special modo se hai a disposizione solo un weekend lungo. Se i giorni di vacanza sono pochi, probabilmente è meglio non allontanarti troppo da casa. Puoi calcolare la percentuale di tempo che trascorrerai viaggiando dividendo il numero di ore che passerai sul tuo mezzo di trasporto per il numero totale di ore che intendi trascorrere a destinazione.[1]
  3. 3
    Scegli quando partire. Scopri quali sono le date di alta, bassa e media stagione relative al luogo che vuoi visitare consultando il sito web dell'ufficio turistico locale.[2] Il periodo di viaggio può influenzare notevolmente il costo del biglietto e del soggiorno. Se non hai delle esigenze particolari, puoi decidere di partire quando le tariffe sono più basse.
    • In alta stagione le mete turistiche sono affollate, la maggior parte delle attrazioni al completo e i prezzi più alti del solito, ma generalmente le condizioni meteo sono ideali per una vacanza.
    • In bassa stagione solitamente si possono trovare tariffe davvero convenienti, i turisti sono pochi e la gente del posto talvolta è più disponibile. Purtroppo però spesso molte attrazioni sono chiuse e il mal tempo la fa da padrone.
    • La media stagione è considerata la migliore per viaggiare. Potrai godere dei lati positivi delle altre due stagionalità: luoghi non affollati, tariffe ragionevoli e condizioni meteorologiche favorevoli. Pianifica la partenza subito prima o dopo i classici periodi di vacanza per sfruttare al massimo i vantaggi della madia stagione.[3]
  4. 4
    Decidi che tipo di viaggio intendi fare. Rifletti per capire che cosa vuoi conseguire con quest'esperienza. Se hai bisogno di un periodo di riposo perché hai una vita frenetica, valuta di prenotare un rilassante soggiorno al mare. Al contrario, se pensi che la tua quotidianità sia noiosa, cerca una meta che ti consenta di provare delle attività avventurose, come rafting, zip lining o arrampicata. Diventa un tutt'uno con la natura andando a visitare un parco nazionale o amplia le tue conoscenze scoprendo una cultura diversa dalla tua.
    • Molti siti di viaggio offrono consigli e informazioni che possono aiutarti a decidere che tipo di viaggio intraprendere. Puoi scegliere tra numerose categorie, come viaggi con la famiglia, ecoturismo, itinerari on the road e molte altre. Esegui una semplice ricerca e approfondisci i generi che preferisci.
    • Fai delle domande agli amici e ai familiari riguardo ai luoghi che hanno visitato. Probabilmente avranno diversi consigli e informazioni da darti su dove andare e cosa vedere, fare o mangiare.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Prepararsi per il Viaggio

  1. 1
    Stabilisci un budget. Fai del tuo meglio per stimare il costo totale del viaggio. Tieni conto delle spese per raggiungere la meta (biglietto aereo o del treno o costo di autostrada e benzina se viaggerai in macchina), per il soggiorno (albergo, campeggio, appartamento, ostello, eccetera), per l'assicurazione di viaggio, per ottenere il passaporto o il visto se è necessario, per muoverti a destinazione (taxi, autobus, noleggio auto) e per tutti i pasti (considera un costo medio o calcola un budget giornaliero che potrai spendere per mangiare). Prevedi anche un importo extra da poter spendere per comprare qualcosa di speciale e una somma per le eventuali emergenze.[4]
    • Fai delle ricerche per conoscere il costo delle attività che ti interessano, per esempio il biglietto d'ingresso dei principali musei o di uno spettacolo a teatro. Le informazioni dovranno essere il più precise possibile per programmare al meglio il viaggio.
    • In molte città è possibile acquistare un pass che include l'ingresso alle principali attività turistiche del luogo, come musei, parchi e siti storici. Generalmente consente di risparmiare, se si intende fare visita a diverse mete popolari, e in più è previsto un accesso prioritario per evitare di fare la fila.[5]
    • Se i desideri superano il budget, dovrai fare alcuni sacrifici. Per esempio potresti soggiornare in un ostello anziché in albergo o prenotare un ristorante meno costoso. Essere flessibile ti aiuterà a non eccedere il tuo tetto di spesa.[6]
    • Non dimenticare di informarti in merito al tasso di cambio se intendi viaggiare all'estero e usalo per calcolare i costi a destinazione.
  2. 2
    Prenota i trasferimenti. Ci sono decine di siti web che puoi usare per cercare delle tariffe aeree ragionevoli verso qualunque destinazione. Prenditi il tempo che ti serve per consultarne diversi perché i prezzi possono cambiare sensibilmente da un operatore all'altro. Calcola il costo dei voli anche sul sito della compagnia aerea. Online puoi prenotare anche i biglietti per treni e autobus.
    • Se il volo prevede degli scali, pianifica un lasso di tempo sufficiente per superare nuovamente i controlli e cambiare aereo o terminal.
    • Sono stati effettuati degli studi che hanno dimostrato che il momento migliore per acquistare il biglietto di un volo a corto raggio è con un anticipo di 50-100 giorni. Solitamente i biglietti per i voli internazionali hanno un costo più basso quando mancano tra i 50 e i 170 giorni alla partenza.[7]
    • Se non sei certo di come preferisci raggiungere la tua destinazione, puoi avvalerti di un sito web in grado di stimare i costi e i tempi di viaggio pressoché con ogni mezzo di trasporto, come Rome2Rio.
    • L'Europa ha una rete ferroviaria molto sviluppata e puoi trovare diversi siti che ti aiuteranno a pianificare un itinerario e a cercare le offerte migliori.
  3. 3
    Prenota il soggiorno. Da ostelli, alberghi, campeggi, case sugli alberi fino agli appartamenti privati, ci sono infinite opzioni quando si tratta di decidere dove soggiornare. Valuta che uso intendi fare della tua sistemazione. Se ti serve per incontrare altri viaggiatori e non ti importa di dover condividere il bagno con qualcuno, l'ostello potrebbe essere la scelta giusta. Se ti piacerebbe dormire fino a tardi e ordinare la colazione in camera, sicuramente è meglio salire di livello.
    • Esiste anche il modo di soggiornare senza spendere denaro. Visita il sito couchsurfers.com, potrai farti ospitare gratuitamente da una persona del luogo. Oppure informati in merito al movimento WWOOF che consente di soggiornare gratis in una fattoria biologica in cambio di un aiuto.
    • Fai le prenotazioni con anticipo. Renderanno il viaggio meno spontaneo o flessibile, ma non è divertente arrivare a destinazione e scoprire che tutti gli ostelli sono pieni e che non hai un posto dove dormire.
  4. 4
    Stabilisci un itinerario approssimativo. Se intendi visitare più di un luogo durante il viaggio, cerca di determinare quanti giorni vorresti trascorrere in ogni località. Valuta quali sono le attrazioni che consideri prioritarie e scopri se è necessario acquistare il biglietto d'ingresso in anticipo. Cerca comunque di non essere troppo rigido; stressandoti (o stressando i tuoi compagni di viaggio) per pochi minuti di ritardo sul programma previsto, rischierai di rovinare l'esperienza.[8]
    • Trovare informazioni riguardo a come spostarti in loco ti aiuterà a pianificare i costi e la durata dei trasferimenti. Studia la rete e le tariffe della metropolitana o dei treni per calcolare quanto tempo e denaro ti serviranno per raggiungere le località che ti piacerebbe visitare.[9]
    • Appunta l'indirizzo e il numero di telefono di ogni albergo, agenzia di noleggio auto, ufficio turistico, eccetera, per averli a portata di mano e poterli consultare facilmente quando ti serviranno.
    • Prepara una copia dell'itinerario da lasciare ai familiari, includendo tutte le informazioni di viaggio. È importante che qualcuno sappia esattamente dove ti trovi e come raggiungerti in caso di emergenza.
    • Inviati una copia dell'itinerario per e-mail per potervi accedere con facilità in ogni momento.
    Consiglio dell'Esperto
    Carmela Resuma, MPP
    Carmela Resuma, MPP
    Direttrice Esecutiva di FLYTE

    Presta speciale attenzione alle tue prime 24 ore. Carmela Resuma, Direttrice Esecutiva di FLYTE, dice: "Mira a organizzare le prime 24 ore in maniera che siano quanto meno stressanti possibile. Assicurati che i mezzi di trasporto dall'aeroporto a qualunque sia la destinazione siano affidabili, anche se dovesse costare un po' di più. Suggerisco inoltre di scegliere un posto superiore alla media per trascorrere la prima notte. Successivamente, volendo, puoi scegliere di passare a un hotel più economico. Gran parte della bellezza del viaggiare è nella spontaneità, ma avere quel primo giorno pianificato a dovere può fare un'enorme differenza."

  5. 5
    Fai la lista delle cose da mettere in valigia. Prima di iniziare controlla le previsioni meteo relative alla tua destinazione. Molti blog e siti di viaggio offrono delle liste già pronte molto utili per sapere cosa mettere in valigia e non dimenticare niente di importante. Potrai scegliere la lista più adatta per le tue esigenze tra le tante categorie disponibili, per esempio per un soggiorno al mare, in montagna, con i bambini, in moto, eccetera. Usando le parole chiave "cosa mettere in valigia" troverai tanti utili consigli.
    • Parti leggero. Metti in valigia alcuni capi di base coordinati da poter combinare in vari modi nel corso del viaggio.
    • Se dovrai prendere un aereo, ricorda di rispettare le restrizioni di sicurezza. Per quanto riguarda i liquidi nel bagaglio a mano (inclusi gel, creme, dentifricio, eccetera), ogni passeggero può portare a bordo al massimo 10 contenitori della capienza di 100 ml l'uno. In molti supermercati e profumerie puoi trovare delle confezioni da viaggio di shampoo e altri prodotti cosmetici che si possono trasportare nel bagaglio a mano.
    • Se prendi dei farmaci, ricordati di metterli in valigia e assicurati di averne una quantità sufficiente per l'intero viaggio più una piccola scorta extra.
    • Altre cose da non dimenticare: una sottile giacca antivento e antipioggia, una batteria di riserva per i dispositivi elettronici, qualcosa da leggere o per passare il tempo in caso di lunghi spostamenti.
    • Studia bene le previsioni meteorologiche. Potrebbe nevicare, piovere a dirotto, esserci molto vento o fare caldo come nel deserto. Molte cose dipendono dalle condizioni meteo e in particolare quando si è in vacanza il clima influenza la maggior parte delle attività in programma.
    • Arrotola i vestiti prima di metterli in valigia. Non piegarli, arrotolali su loro stessi! Avrai molto più spazio a disposizione. Per semplificare ulteriormente le cose, arrotola i capi che compongono i diversi outfit formando dei grossi cilindri. In questo modo ti basterà afferrarne uno per avere tutto quello che ti serve, senza bisogno di rovistare in valigia.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Viaggi Internazionali

  1. 1
    Prepara la carta d'identità o il passaporto. È la prima cosa da fare dato che non puoi andare oltre confine se non hai un documento d'identità valido. Generalmente è richiesto almeno un mese per ottenere il passaporto e un costo che supera i 100 euro. Visita il sito della Polizia di Stato per sapere qual è la documentazione da presentare e come e dove inoltrare la domanda. Per evitare di fare la fila, puoi prendere un appuntamento online. Risparmiati un sacco di preoccupazioni inoltrando la domanda per il rilascio prima di fare qualsiasi altra cosa.[10]
    • All'occorrenza è possibile richiedere il rilascio del passaporto con procedura d'urgenza. Sul sito della Polizia di Stato sono specificati i motivi che lo consentono.
    • È possibile farsi recapitare il passaporto pronto a domicilio facendo apposita richiesta e pagando un costo extra di circa 8 euro.
    • Quando ricevi il passaporto, fanne una copia e inviatela per e-mail. Mettine anche una copia cartacea in valigia. Ti saranno molto utili nel caso perdessi il documento o ti venisse rubato mentre sei all'estero.
    • Conserva il passaporto in un luogo sicuro mentre sei all'estero, per esempio nella tasca interna della giacca o in portadocumenti da viaggio da legare in vita sotto i vestiti, per non correre il rischio di perderlo o che ti venga rubato.
  2. 2
    Scopri se hai bisogno di ottenere un visto. Alcuni Paesi richiedono un visto d'ingresso da parte dei visitatori stranieri. Come per il passaporto, dovrai fare domanda in anticipo e presentare la documentazione necessaria. In alcuni casi potrebbero volerci anche diversi giorni o settimane per ottenere il lasciapassare.
    • Talvolta è necessario prenotare prima il soggiorno in albergo per poter presentare la domanda di visto completa di un indirizzo di residenza e di un numero di telefono per eventuali contatti.
  3. 3
    Vai dal medico e fatti vaccinare. Digli qual è la tua destinazione per sapere se è necessario prendere delle precauzioni particolari. Per l'ingresso in alcuni Paesi è richiesta una documentazione scritta che attesti la somministrazione di specifici vaccini. Dopo l'avvenuta profilassi, il medico ti rilascerà un certificato internazionale di vaccinazione.[11]
    • Alcuni vaccini impiegano diverse settimane per fare effetto e talvolta richiedono dosi multiple, quindi non aspettare fino all'ultimo momento per andare dal medico. Prendi appuntamento quando mancano 4-6 settimane alla partenza.[12]
    • Puoi recarti anche in un centro per le vaccinazioni internazionali, dove il personale sanitario è specializzato nella medicina dei viaggi e dei vaccini e conosce dettagliatamente la situazione, i rischi e le precauzioni che dovresti prendere prima di partire.[13]
  4. 4
    Impara la lingua. Possono bastare anche delle brevi espressioni di uso comune, come "buongiorno", "grazie", "mi scusi", "dov'è la toilette?". In molti casi le persone si mostreranno più disponibili vedendo che ti stai sforzando di comunicare nella loro lingua.
    • L'inglese è la seconda lingua in molti Paesi del mondo, ma è meglio non dare per scontato che tutti lo sappiano.
  5. 5
    Informati in merito alle usanze locali. Viaggiare alla volta di un Paese straniero può renderti vulnerabile e l'ultima cosa che vorresti è offendere inavvertitamente qualcuno. Comportamenti che per noi sono del tutto accettabili potrebbero essere visti in modo minaccioso nel luogo che ti ospita. Acquista una guida turistica o visita il forum di un sito di viaggio, come quello della Lonely Planet, per trovare delle informazioni.
    • Presta attenzione a certi dettagli, per esempio come si veste abitualmente la gente (alcuni Paesi sono più rigorosi di altri e potresti attirare un'attenzione indesiderata scoprendoti troppo), come viene considerata la mancia e come viene percepito lo "spazio personale" (le persone potrebbero parlarti e interagire con te avvicinandosi molto rispetto agli standard a cui sei abituato).
    • Visita il sito viaggiaresicuri.it per sapere se ci sono delle avvertenze da rispettare o se sono in corso delle situazioni particolari che è bene conoscere per non correre rischi. In alcune aree potrebbero essere in corso dei conflitti e alcune zone potrebbero non essere considerate sicure, in tal caso dovrai modificare i tuoi piani.
  6. 6
    Informa la banca o l'istituto che ha emesso la tua carta di credito che stai per recarti all'estero. Se sul tuo conto verranno notati dei movimenti inattesi effettuati in un Paese straniero, le transazioni potrebbero essere rifiutate per evitare possibili frodi a tuo danno. Con una breve telefonata o un'email puoi evitare che la tua carta di credito venga bloccata o peggio che venga ritirata dallo sportello bancomat.
    • Chiedi al personale della banca quali sono i costi per prelevare all'estero e se ci sono degli istituiti bancari convenzionati nel Paese che stai per visitare. Generalmente le commissioni sono piuttosto cospicue e sommate possono costituire un esborso da non sottovalutare.[14]
    • In alcuni casi prelevando denaro nella valuta locale otterrai un buon tasso di cambio, ma è sempre meglio verificare l'ammontare delle commissioni.[15]
    Pubblicità

Consigli

  • Tieni un diario. Potresti pensare di riuscire a ricordarti ogni singolo momento felice della vacanza, ma è probabile che vivendo così tante nuove esperienze farai fatica a non dimenticarne alcune.
  • Scatta moltissime fotografie. Potrai sempre cancellare quelle venute male, mentre non avrai un'altra occasione per immortalare quella scimmietta seduta sulla testa del tuo compagno di viaggio.
  • Proteggi i tuoi dispositivi elettronici. Se hai uno smartphone, fotografa il numero di telefono o l'indirizzo e-mail dei tuoi genitori (con il loro permesso) accanto a un biglietto in cui chiedi cortesemente alla persona che ha trovato il tuo telefono di contattarti. Imposta l'immagine come sfondo o salvaschermo per avere l'opportunità di ritrovare il tuo smartphone nel caso dovessi perderlo. Tienilo in una piccola borsa portadocumenti dotata di cerniera; quando non puoi indossarla, scegli un posto dove riporlo sempre dopo l'uso, per esempio nella tasca interna della borsa da spiaggia.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Scoprire Dove Vive Qualcuno

Come

Viaggiare con un Gatto

Come

Aggiungere Molteplici Destinazioni su Google Maps

Come

Superare la Depressione Post Vacanze

Come

Determinare Latitudine e Longitudine

Come

Sopravvivere a un Lungo Viaggio in Macchina

Come

Fare una Valigia per un Viaggio di Due Giorni

Come

Trasferirsi in Canada

Come

Scappare da un Campo Minato

Come

Imbarcarsi su un Aereo

Come

Urinare Durante un Viaggio in Automobile

Come

Salutare in Svizzera

Come

Trasferirsi alle Hawaii

Come

Trasferirsi in Francia
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 19 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 1 896 volte
Categorie: Viaggiare
In altre lingue
Questa pagina è stata letta 1 896 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità