Come Viaggiare Per l'Europa

Ti sei appena diplomato o sogni di conoscere il resto del nostro continente da anni ma non sei mai riuscito ad organizzare un viaggio completo per esplorare la sua ricchezza artistica e culturale. Leggi questo articolo per un Euroviaggio senza stress.

Passaggi

  1. 1
    Inizia ad organizzarti.
    • Risparmia i soldi che ti servono. Non devi avere un budget esatto ma pensare a come ti sposterai.
    • Potrai muoverti in aereo, in treno e, in certi casi, in traghetto: questo dipenderà dalle distanze che percorrerai e dal tipo di viaggio che farai. Per esempio, se opti per l'Interrail, naturalmente ti sposterai in treno. Per quanto riguarda i voli, acquista presso le compagnie low cost (la Ryanair e la Easyjet sono utili per volare in tutta Europa; se vai in Spagna, considera pure la Vueling e l'Air Europa), ma dai un'occhiata anche ai siti di imprese come Alitalia o British Airways: potresti scovare offerte ancora più convenienti, soprattutto se prenoti in tempo. Compara i costi dei voli sul sito di eDreams e poi cercali sulle pagine delle varie compagnie per accertarti del prezzo.
    • Assicurati che la tua carta d'identità (o il passaporto) non sia scaduta.
    • Decidi dove vuoi andare. Questa è la parte più difficile della pianificazione. Se non disponi di molto tempo, concentrati sui posti che desideri visitare per primi: in futuro potrai sempre organizzare un altro viaggio. Per esempio, questa volta potrai esplorare l'Europa Mediterranea, la prossima quella orientale e la prossima ancora la zona anglosassone. Le distanze sono brevi se vivi in Italia e, se ti organizzi bene, i costi saranno bassi.
    • Scrivi una lista di must-see: Paesi, città, monumenti, negozi, sentieri culinari, nightlife... Suddividi ogni categoria in top-ten.
    • Procurati una mappa e segna tutti i posti che vuoi vedere, poi organizza gli spostamenti.
    • Decidi quanto tempo fermarti in ogni località: questo può dipendere dal tuo budget, dal tuo effettivo interesse nei confronti del posto in questione e dalla sua offerta turistica. Per esempio, rimanere solo un giorno a Madrid o a Parigi non basta.
    • I piani non dovranno essere troppo rigidi: magari vorrai fermarti qualche giorno in più in una certa città o in un certo Paese.
    • Calcola sempre un giorno in più per le destinazioni che preferisci; fermarti due o tre notti è ideale: dedicherai i primi due giorni alle visite e l'ultimo alle cose extra che non sei riuscito a fare prima.
  2. 2
    Organizza il budget.
    • Comprati i biglietti per i mezzi di trasporto, fai un calcolo per quanto riguarda il cibo, l'alloggio e l'accesso alle attrazioni principali (la maggior parte dei biglietti può essere comprata on-line).
    • Portati dietro una carta di credito o una prepagata invece dei contanti, così la userai per pagare e per prelevare (nei Paesi in cui si utilizza una valuta diversa questo ti sarà utile perché non dovrai andare a cambiare i soldi in banca prima di partire). Cerca di pagare il più possibile con la carta di credito, anche perché quando prelevi ti verrà scalata la tariffa di transazione.
      • Metti la carta di credito e i contanti in un marsupio e lascia qualche soldo in tasca per avere denaro a portata di mano.
    • I borseggiatori sono ovunque, dunque portati dietro una seconda carta di credito e una prepagata ricaricabile.
    • Alla partenza, portati dietro dei contanti, ma usali solo per le emergenze.
  3. 3
    Non riempire la valigia. Preferisci un ombrellino pieghevole ad un impermeabile o un paio di scarpe comode ai tacchi. Il sapone per lavarti e lo shampoo li troverai in albergo o potrai comprarli sul posto. Meno ti porti, meglio è. In questo modo, potrai anche fare shopping e comprare souvenir.
    • Fai in modo che la valigia, o la zaino, sia di qualità e che pesi il meno possibile. Ricorda che gli alberghi e gli ostelli hanno sempre lavanderie, spesso automatiche, vicine.
    • Portati dietro lo stretto indispensabile: troverai tutto quello che ti serve in ogni Paese che visiterai. E poi è più divertente provare i prodotti locali che portarteli da casa!
    • Prima di partire, fai una lista dell'occorrente e poi valuta se ti serve ogni elemento che hai intenzione di portare con te. Cerca su internet il modo più pratico per piegare i vestiti per non occupare troppo spazio. Prova anche a vestirti a strati e, se viaggi in aereo, a indossare all'andata e al ritorno i capi più pesanti e ingombranti.
  4. 4
    Decidi dove alloggiare.
    • Prenota l'albergo o l'ostello dove dormirai le prime notti.
    • Poi, per quanto riguarda le destinazioni successive, cerca l'alloggio sul posto (nelle maggiori città europee troverai numerose opzioni in centro) o poco prima di spostarti. Non aver paura di dormire in un ostello: rappresenta l'opzione più sicura, ideale per socializzare e meglio ubicata nella città. Inoltre, molti ostelli sono davvero carini, organizzano eventi e incontri e offrono dritte turistiche.
    • Leggi le opinioni sugli alloggi, usa il buon senso e non avrai inconvenienti. La tariffa degli ostelli si aggira sui 20-40 euro a notte.
    • Un'altra possibilità è il couch surfing, che consiste nel farsi ospitare da qualcuno. Sembra una sistemazione frugale, ma devi sapere che le persone che partecipano a questo progetto vengono sottoposte a processi di verifica e a recensioni da parte di chi è passato prima di te. Ad ogni modo, un poco di buon senso non guasta mai. Oltre ad essere gratis, questa opzione ti consente di conoscere meglio la città che visiti e molti ospiti sono disposti a portarti in giro, mostrandoti le zone meno battute dal turismo di massa. Se hai amici nei posti che visiterai, chiedi ospitalità a loro.
    • Non muoverti frettolosamente da un posto all'altro, o ti stancherai inutilmente, senza godere del posto. Meglio puntare a visitare meno mete e vederle bene che fare un tour de force.
    • Arriva in albergo in tempo per fare il check-in.
    • Scegli un bed&breakfast o, comunque, un alloggio che offra solo la colazione: non tornare in albergo per mangiare; sarai in giro per tutto il giorno e non ti conviene. Approfittane per scoprire i ristoranti locali, non fiondarti nel primo McDonald's o nella prima trattoria italiana che vedi!
  5. 5
    Scegli una modalità di viaggio e considerane i vantaggi e gli svantaggi.
    • Puoi spostarti in treno in quasi tutta l'Europa, mentre gli autobus sono consigliati per coprire le corte distanze. Il treno può essere più economico e permetterti di ammirare i paesaggi, ma l'aereo è indubbiamente più pratico e puoi trovare ottime offerte. D'altro canto, con le compagnie low cost potresti avere problemi per quanto riguarda il bagaglio, dunque cerca di viaggiare il più leggero possibile.
      • L'Interrail Pass può essere cambiato per adattarlo al tuo viaggio. Nella maggior parte dei casi, un pass di 30 giorni può persino includere i treni locali e regionali. Il bello dell'Interrail è che puoi pagare le spese di trasporto subito, dunque avrai una preoccupazione in meno durante il viaggio.
      • Potrebbe essere più economico comprare i biglietti del treno volta per volta sui siti delle varie ferrovie.
    • Affitta una macchina per ammirare i panorami, fermarti nei paesini, raggiungere gli angoli più remoti, non avere restrizioni di bagaglio e sistemarti negli alloggi più economici.
      • Le compagnie che noleggiano automobili garantiscono tantissimi vantaggi. Per esempio, quasi tutte ti consentono di spostarti in macchina nei Paesi confinanti e offrono un sistema GPS.
      • Ricorda che in Gran Bretagna si guida in modo diverso!
      • Ti conviene noleggiare la vettura nella città in cui ti trovi (nelle stazioni ferroviarie e negli aeroporti dovrai pagare un sovrapprezzo).
      • Usa il veicolo soprattutto per raggiungere le località più remote e per spostarti in uno stesso Paese o in quello vicino. Affittalo per 24 ore. Se hai intenzione di visitare solo grandi città, allora non noleggiare la macchina: il trasporto pubblico sarà molto più efficiente e ti risparmierai la ricerca del parcheggio.
    • Combina i diversi mezzi di trasporto in base alle tue esigenze.
    • Alcuni tragitti potranno anche essere percorsi in traghetto.

Consigli

  • Se non mastichi bene l'inglese né nessun'altra lingua, portati dietro un frasario o, meglio ancora, impara a salutare, a ringraziare e a chiedere quanto costa qualcosa negli idiomi dei posti che visiterai: i nativi apprezzeranno lo sforzo.
  • Fai una fotocopia del passaporto o del documento di identità e conservala in valigia.
  • Prova il cibo locale: è un vero crimine cercare la pasta, la pizza e i fast food con tutti i piatti tipici dei Paesi europei che potresti assaggiare, dalle tapas al porridge.
  • Portati batterie o memorie extra per la macchina fotografica e il suo caricatore. In alcuni casi avrai bisogno di un adattatore: non comprarlo all'aeroporto, ma nel posto che visiterai, altrimenti ti costerà molto di più.
  • Sei uno studente universitario? Informati se è possibile sottoscrivere una card per ottenere sconti in tutta Europa e portati dietro il libretto universitario.
  • I cittadini europei possono entrare gratis in diversi posti.
  • Non visitare solo le classiche mete: pensa anche a destinazioni come il Portogallo, la parte orientale dell'Europa e la Scandinavia. Sono altrettanto ricche di bellezze storiche e artistiche e alcune di esse sono anche più economiche.
  • Compra una guida e scarica gratuitamente varie informazioni da internet, soprattutto dai blog.
  • Fai amicizia con gli abitanti locali: troverai gente amichevole praticamente ovunque in Europa. Conoscere nuove persone arricchirà ancora di più la tua esperienza, imparerai qualcosa di un'altra lingua e avrai un punto di riferimento la prossima volta che tornerai.
  • In molti posti potrai bere l'acqua di rubinetto ma, se non sei sicuro, comprala al supermercato.
  • Se viaggi con altre persone, chiedi loro di scrivere la propria top-ten e poi negoziate mescolandole tutte.
  • Non aver paura a viaggiare da solo (anche se sei una ragazza): troverai tanta gente disposta a darti una mano e spostarsi da soli significa avere la massima libertà, anche perché ti costringe a comunicare e a metterti alla prova, ma tieni sempre gli occhi ben aperti.
  • Abituati allo stile di vita locale, dal cibo alle varie usanze.

Avvertenze

  • Quando viaggi rappresenti il tuo Paese, dunque comportati educatamente!
  • Pianificare è importante ma non dovrai seguire un programma rigido. Determina gli spostamenti e i luoghi che vedrai, lascia il resto il caso.
  • I turisti sono prede dei ladri, dunque portati dietro pochi contanti e cammina spedito, senza dare l'impressione di non sapere dove sei.
  • Assicurati di avere con te tutti i documenti e i soldi e una maniera per metterti in contatto con qualcuno in caso di emergenza. Puoi usare il cellulare, comprare una scheda telefonica o entrare in un internet point.
  • Mai lasciare i contanti, i documenti, le macchine fotografiche, gli iPod e i portatili nelle stanze d'albergo o d'ostello.

Cose che ti Serviranno

  • Soldi
  • Tempo
  • Biglietti dei mezzi di trasporto e dei posti che vedrai
  • Prenotazioni
  • Bagaglio (zaino o valigia)
  • Lo stretto indispensabile
  • Una mentalità aperta! Bon voyage!

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 25 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Consigli per il Viaggiatore

In altre lingue:

English: Travel Through Europe, Español: viajar por Europa, Deutsch: Durch Europa reisen, Русский: путешествовать по Европе, Français: voyager en Europe

Questa pagina è stata letta 6 518 volte.
Hai trovato utile questo articolo?