Viaggiare con lo zaino in spalla è una delle avventure più emozionanti che ci siano: scoprire nuovi tragitti, conquistare montagne e trascorrere la notte in mezzo al niente sono tutte componenti fondamentali per gli appassionati di questa modalità di viaggio. Allo scopo di diventare come loro, devi conoscere tutti i segreti della vita nella natura selvaggia. Leggi questo articolo per scoprire come viaggiare con lo zaino in spalla.

Metodo 1 di 3:
Parte 1: Fare delle Ricerche

  1. 1
    Impara a conoscere il percorso. Fai in anticipo le ricerche quando inizi ad avere un certo interesse nei confronti di un nuovo punto escursionistico. Molte volte, i blogger condividono foto, suggerimenti e informazioni sul tragitto per assicurarsi che gli altri escursionisti non si perdano. Fai una ricerca sul punto di partenza e vedi quante informazioni riesci a ottenere. Scopri le caratteristiche dell'area: è nota per i serpenti a sonagli? Per gli orsi? Per gli allagamenti ? È sempre positivo sapere a cosa vai incontro prima di incamminarti.
  2. 2
    Guarda le previsioni del tempo. Usa un sito web apposito per sapere quali saranno le condizioni climatiche dell'area e quali sono le previsioni per i giorni in cui sarai lì. In questo modo, potrai riempire saggiamente lo zaino; se nell'area la temperatura si abbassa parecchio di notte, saprai che dovrai portarti dietro vestiti caldi, come un cappotto pesante, dei guanti e un cappello.
    • Se questa è la prima volta che fai un viaggio del genere e le previsioni annunciano pioggia (o neve), potresti considerare la possibilità di spostare l'avventura per il weekend successivo. L'umidità e il freddo non sono condizioni ideali per chi è alle prime armi e possono rendere il percorso davvero duro.
  3. 3
    Conosci le tecniche di primo soccorso. Farsi male durante una giornata di escursioni tranquilla è raro; però, tutto può succedere, specialmente se si tratta di un terreno più pericoloso e poco stabile. Sapere come fasciare propriamente una caviglia slogata o trattare un taglio infetto può veramente esserti di aiuto quando accade qualcosa di inaspettato sul tragitto.
  4. 4
    Portati dietro lo zaino giusto. Sceglierne uno troppo grande o che sia troppo alto o basso sulla schiena può causare tensione al collo e alla parte posteriore del corpo, il che può condurre a una lesione. Se non sei sicuro riguardo alla scelta dello zaino, recati in un negozio che vende attrezzature per la montagna e chiedi aiuto. In generale, quando cerchi di capire qual è lo zaino adatto a te, tieni a mente queste linee guida.
    • Escursioni giornaliere: zaino da 15-30 litri.
    • Tragitto con fermate di una o due notti: zaino da 30-50 litri.
    • Tragitto dalla durata di due-tre notti: zaino da 45-55 litri.
    • Viaggi estesi (superiori a tre notti): zaino dai 55 litri in su.
  5. 5
    Informati su come purificare l'acqua. Avere un purificatore per l'acqua è molto utile quando decidi di provare questa avventura. Uno dei pericoli maggiori collegati allo stare nella natura è non avere abbastanza acqua e disidratarsi. Avere un purificatore portatile ti rassicura del fatto che non rimarrai mai senza acqua potabile. Esistono vari tipi di purificatori leggeri che puoi portare con te in viaggio. Essi includono:
    • Purificatore a osmosi inversa: si tratta di una pompa portatile che funziona in congiunzione con una bottiglia d'acqua. Agisce pompando l'acqua da un ruscello per farla entrare nel depuratore, che la processa, rendendola potatile. Poi, pompa l'acqua pulita nella bottiglia.
    • Purificatore a raggi ultravioletti, che usa la luce UV per uccidere i batteri nell'acqua.
    • Tavolette per la purificazione. Le tavolette allo iodio sono le più comuni. Le mescoli semplicemente con l'acqua fino alla dissolvenza. Sebbene possano lasciare un gusto un po' strano, uccidono i batteri che potrebbero esserci nell'acqua.
  6. 6
    Impara a montare una tenda. Il modo in cui tiri su una tenda dipende dal tipo di struttura che hai. Alcune tende sono più facili da assemblare di altre. Prima di metterti in viaggio, leggi le istruzioni per la tua tenda e assicurati di avere tutti i pezzi necessari per montarla.
  7. 7
    Impara ad accendere il fuoco. La maggior parte dei campeggi ha aree designate in cui puoi fare il fuoco chiamate buche per il fuoco. Tuttavia, quando viaggi con lo zaino in spalla, potresti raggiungere un sito che non ne è provvisto. Se è questo il caso, dovrai formare una piccola buca nella terra dopo aver tolto ramoscelli, radici e foglie e tutti gli altri elementi che non siano della semplice terra e circondarla con pietre, formando un anello che conterrà il fuoco. Farlo ti permetterà di accenderlo senza preoccuparti di appiccare un incendio in tutta l'area. Avrai anche bisogno di raccogliere frasche e rami da bruciare. Dovresti sempre portarti dietro dei fiammiferi o un accendino quando vai in campeggio o viaggi con lo zaino in spalla.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Parte 2: Preparare lo Zaino

  1. 1
    Preparati alle condizioni climatiche mutevoli. Spesso quella che all'inizio sembra una giornata soleggiata può trasformarsi in una giornata da incubo con il trascorrere delle ore. In base alla stagione, il tempo potrebbe modificarsi, con grandine, tuoni e fulmini, tempeste di neve o venti forti. Metti una giacca a vento che possa essere facilmente arrotolata e trovata nello zaino. Dall'autunno alla primavera, equipaggiati per mantenerti al caldo e asciutto.
  2. 2
    Viaggia leggero. Quando farai un viaggio con lo zaino in spalla fermandoti fuori per la notte o per una giornata lunga, è importante non caricarti troppo. Invece, portati dietro solo quello che ti serve. Indossare vestiti che si asciugano velocemente ti farà andare leggero. I capi di abbigliamento, come i piumini, che sono caldi e che possono essere appallottolati, sono ottimi. Vestirti a cipolla è la chiave in questo caso. La lana è un buon materiale per i gilè e le giacche, perché tiene al caldo e si asciuga subito.
    • Se andrai in un'area in cui fa freddo, assicurati di portarti dietro i guanti, dei calzini caldi e un cappello.
    • Portati sempre dietro un paio in più di calzini. Quelli bagnati possono rendere meno piacevole l'escursione.
  3. 3
    Portati dietro il cibo giusto. Scegli alimenti ricchi di fibre, proteine e grassi buoni per darti la carica e mantenere elevato il tuo livello di energia. Le noci, la frutta secca, la carne di manzo essiccata al sole e il tonno con i cracker sono tutte buone opzioni per reintegrare gli elettroliti perduti a causa dell'intensa sudorazione. I negozi che vendono articoli per il campeggio e per la vita all'aperto presentano cibi essiccati, leggeri e perfetti da mettere nello zaino. Tutto quello che devi fare è aggiungere dell'acqua calda per consumarli.
    • Consumare una manciata di noci prima di andare a letto può effettivamente aiutarti a mantenerti al caldo durante la notte.
    • Se sei assolutamente sicuro del fatto che avrai vicino una fonte d'acqua nel posto in cui farai l'escursione, portati dietro solo dei liquidi necessari per arrivare a quel punto e il purificatore.
  4. 4
    Portati dietro gli articoli essenziali per andare in campeggio. Ci sono alcune cose che non possono mancare perché può sempre succedere qualcosa di inatteso. Gli elementi imprescindibili includono:
    • Strumenti per aiutarti a capire dove sei, che includono una mappa dell'area, un GPS e una bussola.
    • Un faro o una torcia per riuscire a vedere di notte. Dovresti anche portarti dietro un paio di batterie extra nel caso fosse necessario cambiarle all'improvviso.
    • Un pentolino e un fornello portatile. Un pentolino è utile perché può essere utilizzato per far bollire l'acqua sul fuoco. Un fornello portatile è altrettanto pratico, poiché ti consente di cucinare una varietà di pietanze.
    • Un kit di primo soccorso, che comprende cerotti, antidolorifici, bende per le caviglie slogate, repellente per gli insetti, garze e un trattamento per le vesciche.
    • Strumenti per aiutarti a costruire e a riparare, che includono un coltellino svizzero, che presenta molteplici funzioni, del nastro adesivo e della tela cerata (per le situazioni di emergenza, per esempio la tua tenda viene perduta o danneggiata). Dovresti anche portarti dietro diverse buste di plastica. Sono ideali per conservare la spazzatura e i costumi bagnati o per metterle ai piedi se scopri che i tuoi scarponcini da trekking hanno un buco e ha appena iniziato a piovere.
    • Gli strumenti che ti aiutano a fare il fuoco includono un accendino, i fiammiferi e altri strumenti di emergenza per accenderlo.
  5. 5
    Metti dei prodotti per proteggerti dal sole nello zaino. La crema con fattore di protezione solare, gli occhiali da sole e un buon cappello (quelli da baseball vanno bene) sono essenziali quando viaggi con lo zaino in spalla. Se le spalle dovessero scottarsi, sarà difficile portare lo zaino in modo confortevole, e non sarai un escursionista felice. Le creme resistenti all'acqua funzionano bene e restano su anche quando grondi di sudore. Cerca degli occhiali da sole polarizzati, che proteggono gli occhi più di quelli normali.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Parte 2: Sul Tragitto

  1. 1
    Idratati. Molti di noi non bevono abbastanza acqua nel corso della giornata, ma, siccome ti cimenterai con una certa attività fisica, è importante che consumi più di quanto viene normalmente raccomandato. Assicurati di idratarti prima che l'escursione cominci. Considera uno zaino Camelbak per avere un accesso facile alle bibite durante il tragitto, specialmente nel corso dei caldi mesi estivi, quando tendi a sudare di più.
  2. 2
    Non inquinare. Il bon ton dell'escursionista e del campeggiatore prevede il rispetto della natura che si esplora, da quando si arriva a quando si va via. Metti in una busta tutta la spazzatura, lascia quello che trovi, rispetta gli animali e minimizza l'impatto del fuoco che hai acceso. Puoi bruciare la carta da gettare via, ma portati dietro la plastica. Per i viaggi più lunghi, compra delle piccole buste per la spazzatura per disfarti appropriatamente di tutti i rifiuti prima di andartene dall'area.
  3. 3
    Resta sul percorso. Durante l'escursione, osserva i cartelli e i punti di riferimento naturali, grandi o piccoli che siano, per aiutarti a ritrovare il cammino nel caso dovessi perderti. Scegli una destinazione ragionevole la prima volta e non allontanarti da essa.
  4. 4
    Prosegui al ritmo giusto per te. Molti di noi hanno uno spirito competitivo e vogliono raggiungere velocemente la meta; tuttavia, questo può essere difficile per il tuo corpo. Considera delle pause ogni 10-15 minuti a seconda del livello del calore e del terreno. Bevi abbastanza acqua e ascolta quello che ti dice il corpo. Se senti la necessità di riprendere fiato, allora fermati. Ci sono tanti casi noti di persone morte o che hanno sofferto di problemi di respirazione scalando ad alta quota o facendo escursioni al caldo estremo.
  5. 5
    Attento agli orsi e agli altri animali. Quando vai in campeggio, assicurati di conservare il cibo in modo che nessun animale possa trovarlo. Usa un contenitore apposito anti-orso se il campeggio ne ha uno. Lascia che gli animali sappiano che sei lì. Non devi necessariamente colpire pentole e padelle per spaventarli, ma dovresti parlare e gridare ogni tanto, magari mettere su della musica e fare qualche rumore affinché gli animali del bosco siano al corrente della tua presenza.
    • Se dovessi affrontare un grande predatore, come un gatto selvatico o un orso, devi sapere come evitare di entrarci in conflitto. Non correre (non puoi superarlo), evita il contatto visivo diretto, allontanati lentamente, non urlare e mantieni la calma. Potresti portarti dietro dello spray al peperoncino e tenerlo a portata di mano per proteggerti nel caso di un attacco. Se l'orso si avvicina a te, resta sul tuo territorio e parla usando una voce morbida. Qualora dovesse attaccarti, raggomitolati e fingi di essere morto. Rimani tranquillo.
  6. 6
    Organizza l'accampamento, il che significa trovare un buon posto per la tenda, montarla e rendere il territorio a prova di animale. Assembla la tenda all'arrivo: è molto più difficile farlo al buio.
    Pubblicità

Consigli

  • Se da un lato questo articolo ti spiega nel dettaglio quello che devi fare per prepararti per un viaggio con lo zaino in spalla, dovresti comunque rivolgerti a un esperto della zona che vuoi esplorare prima di partire. Potrebbe darti dei suggerimenti particolari per l'area in base alle sue esperienze personali.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 3 762 volte
Questa pagina è stata letta 3 762 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità