Per seguire i consigli di questa guida, si presuppone che tu conosca già le basi dello squash: le regole, le tecniche più semplici e i movimenti da fare sul campo sono dati per scontati. Questo articolo ti insegnerà a vincere, non a giocare a squash. Quando ti senti pronto a vincere, inizia a iscriverti ai tornei, dove potrai far valere il tuo spirito competitivo. Ricorda che ogni singolo punto conta e non ha importanza come l'hai ottenuto. Nota: non si tratta di una guida su come barare – nei tornei ufficiali sarà sempre presente un arbitro.

Parte 1 di 2:
Prima del Torneo

  1. 1
    Mangia! Studia l'alimentazione sportiva per imparare i cibi migliori da assumere e quando farlo, così da portare i livelli di energia al massimo al momento della partita. Senza energie non potrai giocare al 100% e ti serviranno tutte le tue forze per battere gli avversari del tuo livello. Bevi acqua (per idratarti) prima della partita. Se aspetterai di bere al momento della partita, sarà troppo tardi.
  2. 2
    Controlla la tua attrezzatura. Assicurati che racchetta e corde siano in buono stato. Porta con te una racchetta di scorta dello stesso modello di quella che stai usando e con le stesse corde.
    • Cambiare racchetta nel corso di un torneo ti metterà in difficoltà.
    • Stila una lista delle cose che ti serviranno, così da non dimenticare niente.

    • Procurati la giusta attrezzatura. Quando partecipi a un torneo, non farti trovare senza le scarpe adatte, calze comode, magliette e pantaloncini idonei.

  3. 3
    Porta delle magliette extra. Lo squash è un gioco che fa sudare molto e dovresti sempre avere una maglietta asciutta quando ti serve. Porta anche un asciugamano per asciugare il sudore. Usa un grip resistente al sudore sulla racchetta, così che non ti scivoli di mano.
  4. 4
    Considera il tempo necessario a raggiungere il torneo. Arrivare in ritardo servirà solo ad accumulare stress. Arriva con largo anticipo per cambiarti, prendere familiarità con il posto, andare in bagno, ecc.
  5. 5
    Compila il tuo rapporto di scouting. Scopri chi saranno i tuoi avversari. Magari li hai già incontrati in partite precedenti. In caso contrario, potresti guardarli giocare. Chiedi ad altre persone che stile di gioco hanno e quali sono i loro punti deboli.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Tornei

  1. 1
    Riscaldati. Prima della partita, cinque minuti sono dedicati al riscaldamento. Colpisci per 2 o 3 volte, poi passa la pallina. Non tenere la palla troppo a lungo – è considerato scortese. Se non hai mai giocato con il tuo avversario, questo è un buon momento per osservarlo. Ogni volta che gli passi la palla, usa un colpo diverso e nota la sua reazione. Puoi giudicare quale sia il suo colpo migliore e quello più debole prima ancora che la partita abbia inizio.
  2. 2
    Inizia lentamente. Ricorda che nello squash le energie sono fondamentali – il giocatore che le finisce per primo perde. L'obiettivo è sfiancare il tuo avversario prima di finire le tue energie. Se il tuo avversario di primo turno è molto più forte di te, non sprecare energie in una partita che non puoi vincere. Probabilmente, nel turno seguente avrai un avversario alla tua portata. Se ti capita un avversario molto più debole, non esagerare. Non avere fretta. Usa la partita facile come riscaldamento prolungato.
  3. 3
    Fai il tuo gioco. Per vincere una partita combattuta servono preparazione, strategia, tattica e nervi saldi. Non innervosirti e non lasciare che il tuo avversario imponga il suo stile di gioco su di te. Basterà vincere di due punti.
  4. 4
    Fai sempre attenzione al punteggio. Questo ti aiuterà a risparmiare energie. Se hai cinque punti di vantaggio, non dovrai correre per raggiungere un tiro ben piazzato. Lascia che il tuo avversario segni un punto e preparati a quello seguente. Condurrai ancora di quattro punti. Se invece sarà il tuo avversario a essere in vantaggio, dovrai combattere per ogni singolo punto per pareggiare. Non lasciare che accumuli un buon vantaggio. Con il nuovo regolamento, in cui ogni punto conta, è molto difficile recuperare uno svantaggio di cinque punti se l'avversario è del tuo stesso livello e non commette molti errori.
  5. 5
    Non arrenderti mai, anche se il tuo avversario conduce di molti punti. Molte partite sono ribaltate, perché il giocatore in vantaggio, pensando di aver già vinto, si rilassa e di conseguenza allenta la pressione sull'avversario, attende gli errori dell'altro senza cercare colpi vincenti, colpisce senza pensare e smette di fare attenzione. Dall'altra parte invece, l'avversario che non ha niente da perdere dà tutto e quando ha pareggiato, i nervi entrano in gioco. Ricorda: c'è sempre speranza finché la partita non è terminata. È nei momenti decisivi che è importante avere la mente calma. Concentrati su ogni singolo movimento, su ogni singolo colpo, mantenendo sempre il corpo teso nel modo giusto e i piedi in movimento, anche se pensi che si tratti di un colpo facile. Perché...
  6. 6
    Non esistono colpi facili! Puoi sbagliare anche il più semplice dei tiri se non sarai concentrato e ogni errore non forzato è un punto regalato all'avversario, nonché un punto potenziale che non hai segnato a tuo vantaggio. Se ti senti nervoso e tremante, non prendere rischi. Vai sul sicuro. Evita i colpi che permettono all'avversario di attaccarti, gioca usando lo stile e i colpi che ti riescono meglio per recuperare la sicurezza.
  7. 7
    Tieni la palla in gioco. Non cercare di segnare un punto a ogni colpo. Sii paziente e attendi l'occasione attaccare una palla facile. Rimanda la palla negli angoli, tienila vicino alla parete, per costringere il tuo avversario lontano dalla "T", e raggiungi tu la "T" con un ritmo che ti si addice.
  8. 8
    Non essere avido. La voglia di giocare un vincente, di far cadere la palla, di provare colpi ad alto rischio e di metterti in una brutta posizione solitamente deriva dalla stanchezza e dal desiderio disperato di porre fine a uno scambio. Osserva lo stato del tuo avversario. Se diventa avido e inizia ad attaccare a ogni occasione, gioca molte palle corte o cerca di concludere presto gli scambi, si sta stancando – a meno che questo non sia il suo stile di gioco dall'inizio. Se hai un vantaggio di energia, sfrutta la stanchezza del tuo avversario e cerca di sfinirlo. Accelera il gioco – fallo correre, ma non dargli l'opportunità di colpire al volo. Non cogliere le occasioni per attaccare o far cadere la palla, ma punta ad allungare gli scambi e far correre ancora di più il tuo avversario. Finirà senza fiato e dovrà smettere di correre. Se non gli darai la possibilità di recuperare, dovresti vincere.
  9. 9
    Se sarai tu a terminare le energie prima del tuo avversario, sarai nei guai. Dovrai guadagnare tempo, per riprendere fiato e rallentare il battito cardiaco. Rallenta il passo. Gioca lunghi pallonetti negli angoli posteriori. Se il tuo avversario inizia a colpire basso e forte, rallenta lo scambio con dei pallonetti a ogni colpo. Fai attenzione però, non dargli la possibilità di colpire di volo. Esercitati in questi colpi – sono sicuri e molto efficaci, ma pochi giocatori li usano. Hanno anche l'effetto di disturbare il ritmo dei giocatori aggressivi, che colpiscono con forza e velocità.
    Pubblicità

Tattiche

Impara a conoscere i tuoi punti di forza e di debolezza, e prendi degli appunti mentali sui tuoi avversari. Che tipo di tiri preferisce? Che colpi lo mettono in difficoltà? In quali situazioni commette più errori?

  1. Gioca sfruttando i suoi punti deboli ed evitando i suoi punti di forza. Se si muove lentamente, ad esempio, sfrutta quella debolezza e gioca molte palle corte. Se corre velocemente e volentieri, non rischiare palle corte quando sei fuori posizione. Se correre è il suo unico punto di forza, lascialo correre e prima o poi finirà il fiato. Cerca tutti i punti deboli, come un rovescio debole o scarse abilità di volo. Se non è abile nel gioco a volo, sfrutta la sua debolezza con alti pallonetti. Quando risponderà al tuo pallonetto, ti offrirà una palla debole che potrai attaccare. Se invece noti che il tuo avversario è particolarmente bravo in un certo colpo, evitalo. Se è molto bravo nel gioco a volo ad esempio, tieni la palla bassa.
  2. Non puoi realizzare un vincente a ogni colpo. La maggior parte dei tiri sono colpi sicuri lungo le pareti, classici lungolinea. Attacca solo quando hai una buona opportunità di successo. Un attacco in un momento sbagliato può dare il controllo dello scambio al tuo avversario.
  3. Varia il tuo gioco. Non permettere al tuo avversario di abituarsi ai tuoi colpi. Varia la velocità e il posizionamento. Combina colpi alti e bassi, lunghi e corti, a destra e a sinistra, incrociati e lungolinea. Cerca di fintare quando hai il tempo, colpisci all'ultimo secondo e non lasciare che il tuo avversario possa anticipare la direzione della palla.
  4. Massimizza le opzioni a tua disposizione con l'allenamento. Più opzioni hai durante uno scambio, meno sarai prevedibile. Se hai due sole opzioni, il tuo avversario avrà una probabilità del 50% di prevedere il tuo colpo e prepararsi. Perciò esercitati in colpi diversi dalla stessa posizione, usando lo stesso identico movimento di braccia. Nel migliore dei casi, vedrai o sentirai il tuo avversario muoversi verso l'angolo dove crede che tirerai. Più tarderai il colpo, migliori le probabilità che si muova prima che tu colpisca la palla. In questo caso, gioca semplicemente la palla nell'altra direzione. Per te vale lo stesso principio, ed è per questo che è fondamentale, rimanere sulla "T" prima che il tuo avversario colpisca. Se hai il controllo della "T", potrai raggiungere tutte i colpi del tuo avversario.
  5. In molti casi di lunghi scambi di lungolinea, i giocatori hanno la tendenza a "barare" e non tornare sulla T, rimanendo indietro perché anticipano il successivo lungolinea. In questo caso, gioca un colpo incrociato o una palla corta nell'altro angolo. Si tratta di un'ottima opportunità per un vincente.

Focus su un'Abilità – Tiro Incrociato

Si tratta dell'errore più comune per i giocatori di livello intermedio. Un incrociato giocato in modo scorretto che termina direttamente nella racchetta dell'avversario, fermo sulla T. Questo colpo dà al tuo avversario un colpo facile e un possibile punto, e nel migliore dei casi gli permetterà di prendere il controllo dello scambio. Ecco alcuni consigli che ti aiuteranno a usare questo fondamentale nel modo corretto.

  • Un incrociato dovrebbe oltrepassare il tuo avversario, che non potrà colpirlo al volo, oppure rimbalzare sulla parete laterale, o ancora dovrebbe rimbalzare con una palla abbastanza alta da non poter essere giocata al volo e terminare nell'angolo del campo. Dovrai scegliere il tipo di colpo più adatto alla situazione (alla posizione tua e dell'avversario).
  • Le palle corte incrociate al volo non sono facili da realizzare, ma con la pratica potrai ottenere una ragionevole percentuale di successo e ottenere molti punti facili, senza dover correre.
  • Un incrociato può sorprendere un avversario che si aspetta un lungolinea.
  • Se il tuo avversario si sta muovendo per raggiungere la "T", giocare un colpo incrociato in contropiede è sempre una buona scelta.

Lettura dell'Avversario

  • Non dovresti sempre guardare la palla, ma guardare anche il tuo avversario. Potrebbe rivelare i suoi colpi in anticipo con i movimenti del corpo. Osservane i piedi. Potrebbe posizionarli in modo diverso per giocare un lungolinea da come li tiene per giocare un incrociato. Osserva la sua racchetta e i suoi colpi. Potrebbe muoversi diversamente per colpire in modo potente o eseguire una palla corta.
  • Cerca invece di non rendere leggibili i tuoi colpi. Cerca di lavorare per utilizzare gli stessi movimenti per ogni colpo. Inganna il tuo avversario assumendo la posizione dei piedi che usi per il lungolinea, ma giocando un incrociato. Non è difficile farlo e non ci sono rischi, se la palla è vicina alla parete frontale e lontana da quella laterale. Se cogli il tuo avversario impreparato, sarà più facile realizzare un vincente. Tieni la racchetta alta e aspetta l'ultimo momento per preparare il colpo. Impara a piazzare la palla nei diversi angoli con lo stesso tipo di preparazione e movimento.
  • Se il tuo avversario usa molte finte, dovrai attendere che abbia colpito la palla prima di muoverti. Se ti muoverai in anticipo, potrebbe coglierti in contropiede. Contro gli avversari che non riesci a leggere e che variano molto il gioco, l'unica risposta è posizionarsi nella T prima che colpiscano la palla, ignorare la loro posizione e il loro movimento, muovendoti solo quando sei certo della traiettoria della palla.

Avvertenze

  • Impara a conoscere i tuoi limiti.
  • Ascolta il tuo corpo. In alcuni casi la mente dice "sì", ma il corpo dice "no".
  • Il consiglio più importante è quello di non farti male! Se ti senti troppo stanco, è meglio rallentare o persino fermarti prima di rischiare un infortunio.
  • Nessuna partita o torneo vale un infortunio.


Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Misurare le Dimensioni della Mano

Come

Scegliere un Binocolo

Come

Imparare le Tecniche dei Ninja

Come

Andare sullo Skateboard (Guida per Principianti)

Come

Correre 5 km in 20 Minuti

Come

Diventare un Calciatore Professionista

Come

Diventare un Pilota di Formula 1

Come

Perdere Velocemente le Maniglie dell'Amore

Come

Andare in Skateboard

Come

Sparare con una Pistola

Come

Praticare lo Sci di Fondo

Come

Eseguire il Salto in Alto (Atletica Leggera)

Come

Trattenere il Respiro per Molto Tempo

Come

Fare un Sacco da Boxe
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 2 524 volte
Categorie: Sport & Fitness
Questa pagina è stata letta 2 524 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità