Come Visitare il Giappone senza Spendere Troppo

In questo Articolo:ArrivarciGirare il GiapponeAlloggiCibo e ShoppingAttivitàRiferimenti

Il Giappone è un Paese bellissimo, ricco di storia e di meraviglie moderne. Può essere piuttosto costoso visitarlo, ma, con una buona pianificazione, puoi evitare di spendere troppo e vivere comunque un'esperienza fantastica.

1
Arrivarci

  1. 1
    Pianifica in tempo il viaggio e sii flessibile per quanto riguarda il biglietto aereo. Un volo internazionale di questo tipo è costoso, ma, se fai delle ricerche e scegli correttamente il momento giusto in cui viaggiare, puoi spendere decisamente di meno. Comprare in un'agenzia di viaggi ti costerà 1.500 euro circa se decidi di andarci ad aprile o a maggio. Se invece usi internet e pensi di viaggiare all'inizio di marzo o durante la stagione delle piogge (giugno), i prezzi partono da 600 euro. Paragona i costi considerando anche l'aeroporto di arrivo; a volte la differenza tra l'Aeroporto di Narita e quello di Kansai è notevole.

2
Girare il Giappone

  1. 1
    Compra un Japan Rail Pass. Questo speciale pass è disponibile solo per le persone che hanno il permesso di soggiorno turistico e va comprato prima di andare in Giappone. Offre viaggi illimitati sui Japan Railways per una, due o tre settimane. Il pass ferroviario settimanale costa tra i 28.300 yen circa, 205 euro, per le carrozze classiche, e i 37.800 yen, 275 euro, per le carrozze Green, che sono quelle di lusso sui treni giapponesi. La differenza è molto poca e troverai che tutti i sedili della Shinkansen sono piuttosto comodi e spaziosi.
  2. 2
    Noleggia una bicicletta. Quasi la maggior parte delle stazioni dei treni ti consente di noleggiarne una per meno di 10 euro al giorno. Se hai intenzione di visitare un'intera città, troverai che questo mezzo sia più economico, conveniente e divertente rispetto agli autobus o alla metropolitana. In ogni caso, se vai in Giappone durante la stagione delle piogge per risparmiare sul biglietto aereo, sarà meglio preferire questi ultimi mezzi. Vuoi assolutamente girare in bici? Puoi comprare delle attrezzature impermeabili in un negozio di articoli sportivi.
  3. 3
    Fai l'autostop. Sembrerà un pessimo consiglio, ma fare l'autostop in Giappone non è nemmeno lontanamente pericoloso quanto in altri Paesi, specialmente per gli uomini. Molti giapponesi saranno disposti ad accompagnarti fino alla propria destinazione, e per loro sarà un'occasione per scambiare quattro chiacchiere, magari in inglese. Non è consigliabile però che le donne che viaggiano da sole facciano l'autostop, meglio essere almeno in due. Per ulteriori dettagli, leggi “Hitchhiker's Guide to Japan”, di Will Ferguson.

3
Alloggi

  1. 1
    Compra una buona guida turistica dedicata al Giappone. Ti spiegherà dove potrai sistemarti in qualsiasi città visiterai nel Paese, ed è tutto comodamente suddiviso per costo, permettendoti di individuare velocemente le varie opzioni di budget. Inoltre, ti indicherà i ristoranti, le attrazioni e gli altri punti interessanti più popolari.
    • Devi sapere che esistono due categorie di alloggi in Giappone: quelli in stile occidentale e quelli tradizionali. È bene pianificare almeno una notte in un albergo tradizionale (ryokan), che ti permetterà di addentrarti maggiormente nella cultura locale, anche se questa opzione potrebbe essere più costosa rispetto alle altre. Le tariffe di un ryokan solitamente includono la colazione e la cena. Se decidi di fermarti in un albergo tradizionale, assicurati di rispettare le usanze del posto, altrimenti potresti offendere i giapponesi.
  2. 2
    Considera gli hotel a capsule e gli internet café. Se viaggi da solo o in compagnia di un piccolo gruppo alla ricerca di un'esperienza frugale, spesso è possibile risparmiare fermandosi in un albergo capsulare o in un internet café:
    • Gli hotel a capsule sono stati inventati per dare agli uomini d'affari giapponesi che perdono l'ultimo treno serale un posto in cui dormire fino alla partenza del primo treno mattutino. Tuttavia, offrono un posto economico in cui alloggiare anche ai turisti. Non aspettarti una stanza lussuosa: si tratta di un tubo contenente un materasso, ma il prezzo è imbattibile. Per entrare nella capsula e uscirci, generalmente devi scivolare e non c'è spazio per sederti o stare in piedi. Solitamente li troverai raggruppati vicino alle stazioni dei treni o alle aree in cui la vita notturna è particolarmente attiva. Non tutti gli alberghi a capsule accettano le donne, dunque tienilo a mente.
    • Anche gli internet café possono essere posti poco costosi in cui dormire. Se ci arrivi tardi, spesso puoi ottenere una stanza da mezzanotte alle otto di mattina a 15 euro circa. Potresti dormire su un divano, ma se vuoi assolutamente risparmiare ne varrà la pena. Molte volte questi posti hanno delle docce.
  3. 3
    Se non sei timido e parli un po' di giapponese, puoi fermarti in un Love Hotel. Questi alloggi a ore vengono frequentati dalle coppie giapponesi in cerca di un pizzico di privacy, cosa che non hanno nelle loro case multigenerazionali. Tuttavia, dopo le 11 di sera possono darti una stanza per la notte, generalmente a un costo veramente basso. La camera solitamente offre anche un preservativo gratuito e puoi notare la strana presenza di un distributore automatico di sex toy.
  4. 4
    Considera una pensione. Questi alloggi in stile occidentale solitamente vengono gestiti da coppie sposate nei pressi o all'interno delle zone turistiche giapponesi. Di norma è compreso un pasto nel prezzo.
  5. 5
    Cerca i business hotel nei centri delle città, nei pressi delle stazioni dei treni. Sono alberghi economici usati dalle persone in viaggio d'affari, ma sono aperti anche ai turisti. Solitamente però devi masticare un po' di giapponese, perché di base la loro clientela non è composta dai visitatori stranieri. Oltre alle tariffe basse, il vantaggio di questo alloggio è determinato dalla stanza pulita, e probabilmente sarai a pochi passi da almeno un posto in cui mangiare a prezzi accessibili.
  6. 6
    Prova un ostello della gioventù. Il Giappone ne ha tantissimi, e sono ottimi per i viaggiatori che non vogliono spendere tanto. Lo svantaggio di questi alloggi solitamente deriva dalla loro ubicazione: spesso si trovano in periferia o in posti un po' fuori mano. Questo può incrementare i costi di spostamento, ma puoi comunque risparmiare rispetto alle sistemazioni centrali, più care. Per pagare ancora di meno, ti servirà una tessera, ma decidi se ne vale la pena considerando la durata del viaggio e gli alloggi in cui pernotterai.
  7. 7
    Vai in campeggio. Esistono numerose opzioni di camping in tutto il Giappone. Se la stagione è quella giusta, può essere un modo divertente per vivere questo Paese, anche se spesso i campeggi sono affollati. A volte puoi noleggiare delle tende e, in alcuni posti, avrai la possibilità di affittare una cabina o un capanno prenotando in anticipo. Tuttavia, il Japanese National Tourist Office consiglia di portarsi dietro le proprie attrezzature per evitare contrattempi. Inoltre, devi sapere che gli spostamenti saranno più problematici se non disponi di un mezzo di trasporto personale. Per saperne di più, vai su http://www.jnto.go.jp/eng/location/rtg/pdf/pg-804.pdf.

4
Cibo e Shopping

  1. 1
    Quando mangi fuori, cerca i ristoranti e i bar economici. Il Giappone offre una vasta scelta per mangiare bene senza spendere troppo, dunque non è necessario evitare di pranzare o di cenare fuori. L'arredamento spesso è un buon indicatore del prezzo, quindi osserva con attenzione. Non è obbligatorio lasciare la mancia, per questo puoi risparmiare ancora di più. Ti conviene usare della applicazioni sul tuo smartphone o la tua guida turistica per sapere cosa stai mangiando e quanto costa. Se sei un amante del cibo, non dimenticare di ordinare il meibutsu, ovvero la specialità del posto, così potrai provare la cucina locale.
    • I noodle bar e i chioschi notturni specializzati nella preparazione di noodle (ramen) spesso sono ideali per mangiare bene a un costo contenuto. Capirai di essere di fronte a un ristorante di ramen quando vedrai i clienti seduti di fronte a un bancone lungo, mangiando da ciotole fumanti. Gli udon e i soba sono altri due piatti economici per saziarti, ammesso che li ordini in un ristorante poco costoso.
    • La parola izakaya indica i pub in cui si può anche mangiare. In questi locali, puoi assaggiare sia i cibi tipici giapponesi sia quelli occidentali. I piatti sono poco elaborati, per questo solitamente sono piuttosto economici.
    • Il yakitori è uno spiedino a base di verdure e di pollo grigliato su carbonella. Generalmente viene servito con della birra o del sake e si mangia all'uscita dal lavoro. In alcuni posti basta questo piatto per saziarsi. Esistono dei ristoranti specializzati nella preparazione di questa pietanza (yakitori-ya), spesso ubicati nei pressi delle stazioni ferroviarie. Ricorda che i prezzi in genere indicano un solo yakitori, dunque dovrai pagare di più se ne ordinerai vari.
    • Sebbene il sushi venga considerato uno snack, puoi anche ordinarlo a pranzo o a cena. Cerca i locali chiamati kaiten-sushi, dove ti verrà servito automaticamente su un nastro trasportatore. I colori dei piatti che scegli indicano il prezzo e dovrebbero essere gli stessi di quelli del listino affisso al muro. Scegli con cura, e vedrai che potrai saziarti senza spendere troppo.
    • Cerca i locali in cui mangiano gli abitanti del posto, anche se avrai bisogno di masticare un po' di giapponese per farlo, perché raramente hanno menu e, se li hanno, difficilmente saranno in inglese. Cerca i ristoranti giapponesi chiamati nomiya e aka-chochin, mentre quelli cinesi più economici si chiamano chuka-ryori-ya.
  2. 2
    Fai la spesa al supermercato. Proprio come nei minimarket, troverai tanti cibi già pronti, ma a un prezzo molto più basso.
  3. 3
    Cerca i distributori automatici di cibo. Si trovano praticamente ovunque in Giappone e sono forniti di svariati tipi di cibi e di bevande, includendo snack, tè verde, caffè, birra e via dicendo.
  4. 4
    Puoi anche mangiare nelle classiche catene di fast food. McDonald's e gli altri locali di questo tipo sono sparsi un po' ovunque. MOS Burger è una catena giapponese.
  5. 5
    Mangia nelle food hall e nei mercati. Sono posti piuttosto economici, e la varietà non manca. Insieme ai supermercati, sono ideali per i vegetariani, perché vi troveranno tanta frutta, verdura e snack a base di riso.
    • La panetterie sono un'altra buona opzione, anche se la maggior parte dei cibi che vendono è piuttosto dolce, e magari non sei abituato a mangiare alimenti di questo tipo.
  6. 6
    Non comprare alcolici e vestiti. Forse hai già sentito dire che questi articoli sono veramente costosi in Giappone. Evitandoli, scoprirai però che tutte le altre cose hanno prezzi piuttosto ragionevoli. Ovviamente, dovresti provare il sake durante la tua visita, ma non andare in giro per bar ogni sera.
  7. 7
    Compra i cibi precotti nei minimarket. Questi punti vendita presentano piatti gustosi e poco costosi. Ci troverai di tutto, dai ramen alle pietanze a base di manzo. Alcuni hanno anche delle panetterie che vendono prodotti freschi. La maggior parte di esse mette a disposizione forni a microonde e bacchette e/o utensili usa e getta. Molte hanno dei banconi, così potrai mangiare nel negozio se ti va.
  8. 8
    Scatta tante foto invece di comprare souvenir. Sono molto più economiche e personali rispetto agli oggetti prodotti in massa o a quelli artigianali. E poi rappresentano il modo migliore per risvegliare i tuoi ricordi anche a distanza di anni.

5
Attività

  1. 1
    Stabilisci un budget quotidiano per quanto riguarda i biglietti per accedere alle varie attrazioni, aggiungendo i costi relativi. Questo ti aiuterà a prendere buone decisioni in merito a cosa vale la pena visitare e a cosa è troppo costoso.
  2. 2
    Trova attività gratuite o a basso costo. Ci sono diversi modi per conoscere tutto quello che il Giappone ha da offrire senza rimanere al verde. Ecco alcune delle possibilità:
    • Visita l'Akihabara (chiamato anche Akiba), a Tokyo. È un quartiere pieno di negozi di elettronica aggiornati sulle ultime tendenze otaku (geek). Visitarlo è un'esperienza divertente.
    • Scopri le spiagge giapponesi. Ce ne sono tante, sia nel Giappone continentale sia sulle isole di Okinawa. Se il tempo è bello, è un modo fantastico per trascorrere una piacevole giornata all'aperto.
    • Fai un salto a Shibuya, il cuore commerciale di Tokyo per le persone più giovani. Noterai molti giapponesi trendy, ed è qui che nascono nuove tendenze. Portati dietro la macchina fotografica.
    • Dedica del tempo all'architettura locale. Tokyo presenta un'ampia varietà di edifici fantastici, tutti da conoscere e da fotografare.
    • Informati sulle feste che si terranno nel corso della tua visita. Lasciarti travolgere dalla festosità del posto può essere un ottimo modo per ricordare il tempo trascorso in Giappone.
    • Visita i templi e i santuari. Ce ne sono così tanti che potresti basare il tuo intero viaggio su questi luoghi bellissimi, pacifici e spirituali.
    • Prenditi del tempo per visitare i giardini giapponesi. In alcuni bisogna pagare un biglietto di accesso, mentre altri sono gratis. Troverai tanto da vedere e da apprezzare e ti prenderai una pausa dalla frenetica vita di città.
    • Fai escursioni. Se riesci ad arrivare nei posti in cui è possibile farlo, è un modo molto economico per conoscere meglio il Giappone. Le capanne sui tragitti in genere hanno prezzi ragionevoli, e poi le cose da vedere sono tante, dai vulcani dell'isola di Kyūshū (al sud) alle cime delle Alpi Giapponesi, nell'Honshū Centrale.
    • Risparmia sul costo dei musei di Tokyo procurandoti un Grutt Pass, che ti permetterà di accedere gratuitamente o a un prezzo scontato in circa 75 musei della città [1].
  3. 3
    Compra i souvenir nei negozi che vendono tutto a 100 (circa 70 centesimi), 300 (circa due euro), 500 (circa quattro euro) o 1000 yen (circa sette euro). In Giappone troverai diversi punti vendita di questo tipo. Esistono anche negozi monoprezzo meno economici. Diversi degli articoli che troverai in questi posti sembrano molto più costosi, e potrai comprare bei regali per te stesso e per gli altri. Cerca i punti vendita The Daiso, Seiriya e 3 Coins, ma ce ne sono molti altri.

Consigli

  • Cerca di avere sempre dei contanti con te mentre sei in Giappone. Le carte di credito possono essere usate in molti posti costosi, ma i contanti sono comunque preferiti dalla maggior parte dei negozi e dei locali. E non considerare nemmeno gli altri metodi di pagamento.
  • A Osaka potrai negoziare mentre fai shopping: la città è nota per questo. Ti conviene farci un salto se adori fare shopping, perché è la “città dei commercianti”! Kyoto ha ottimi mercatini delle pulci e tante boutique trendy. Tokyo offre di tutto, dunque puoi rimanere al verde senza nemmeno rendertene conto, stai attento.
  • Non riempire troppo le valigie, né all'andata né al ritorno. Meno ti porti dietro, meno ti sentirai stressato, e non avrai la tentazione di spendere molto.
  • Pianifica in anticipo il viaggio. Se organizzi tutto adeguatamente, correrai di meno il rischio di spendere troppo. Conoscere in anticipo i possibili costi ti consentirà di calcolare ogni singola spesa, di avere delle riserve economiche e di concederti uno sfizio ogni tanto, perché saprai che potrai permettertelo.
  • Se hai superato i 60-65 anni, informati sugli sconti riservati agli anziani. Mostrare il tuo passaporto in diversi posti dovrebbe permetterti di pagare di meno. Puoi provarci anche con alcune compagnie aeree.
  • Se decidi di fermarti in un capanno mentre fai escursioni in montagna, prenota in anticipo. Puoi riservarne uno con i pasti inclusi, ma è più economico cucinare da te.
  • Viaggia con un amico: potrete dividere molti dei costi e a volte trarrete vantaggio dai pasti condivisi e via dicendo.

Avvertenze

  • Succederà spesso che i giapponesi ti fisseranno, non prenderla sul personale.
  • Se decidi di visitare Roppongi a Tokyo, presta particolare attenzione. Quest'area viene frequentata dalla Yakuza (la mafia giapponese) e da altri criminali. Se vai a bere qualcosa, guardati sempre intorno. Le bibite di alcuni turisti vengono adulterate e, al risveglio, si ritrovano senza soldi sulle carte di credito.
  • Stai attento se decidi di fare l'autostop. Esiste sempre il rischio che succeda qualcosa di brutto.
  • I regali rappresentano un modo per dimostrare il tuo apprezzamento molto più accettabile delle mance.
  • I giapponesi possono offendersi di fronte alle abitudini considerate accettabili in occidente. Presta attenzione. È meglio fare delle ricerche sulle buone maniere locali prima di partire. Leggi qualche articolo su internet.

Cose che ti Serviranno

  • Guida turistica specifica per il Giappone
  • Frasario giapponese
  • Se hai intenzione di andare in campeggio, portati dietro le tue attrezzature
  • Valigie poco pesanti

Riferimenti

  1. www.rekibun.or.jp/grutto/pdf/grutt_pass2012.pdf

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 17 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Destinazioni

In altre lingue:

English: Visit Japan on a Budget, Español: visitar Japón con poco presupuesto, Русский: бюджетно съездить в Японию, Deutsch: Mit geringem Budget nach Japan reisen

Questa pagina è stata letta 7 314 volte.
Hai trovato utile questo articolo?