Il rimpianto può essere una potente barriera che ti impedisce di vivere la vita che desideri. Non è mai troppo tardi, tuttavia, per cambiare le cose: puoi iniziare ad apprezzare ogni giorno senza sentire il peso di un passato pieno di rimpianti. Scopri come amare il percorso che stai percorrendo esplorando i tuoi desideri, muovendo passi verso un nuovo futuro e lasciando andare gli errori del passato.

Parte 1 di 3:
Scoprire il proprio Percorso di Vita

  1. 1
    Fai una lista dei desideri. La ricerca mostra che le persone tendono a rimpiangere ciò che non hanno fatto rispetto a quello che hanno fatto. Tenendo questo in mente, stila un elenco di cose che vuoi fare durante la tua vita.[1] Può trattarsi di esperienze "piccole", come fare paracadutismo, o più "grandi" come avanzare nella carriera o avere dei figli.
  2. 2
    Identifica i tuoi valori e permetti loro di guidarti. Non è sempre facile capire quello che ci renderà felici. Dedica un minuto per esaminare che cosa vuoi dalla vita. Alcune persone trovano un significato nelle gioie e nelle sfide dell'insegnamento, altre godono nella competizione e nella creatività del mondo degli affari. Prima di prendere una grande decisione, chiediti: "Questa azione o questo corso mi farà provare rimpianto? È in linea con i miei valori?"[2]
    • I tuoi valori hanno molto in comune con le tue più alte priorità. Osserva la tua vita quotidiana e aiutati a rispondere a questa domanda. Dove spendi maggiormente il tuo tempo e denaro? Famiglia? Formazione scolastica? Arte? Viaggi?[3]
    • Stabilisci degli obiettivi che supportano i tuoi valori; se ad esempio vuoi vivere all'estero per un anno, imponiti di risparmiare denaro per il viaggio, per trovare lavoro, eccetera.
  3. 3
    Mettiti alla prova per scovare i tuoi punti di forza. Se non sei sicuro di quale direzione seguire nella vita o in cosa trovi significativo, fai questo test di personalità e preparazione alla carriera. Il test (in inglese) ti aiuterà a scoprire i tuoi punti di forza e abbinarli a un potenziale percorso di vita: clicca qui.
  4. 4
    Consulta un counselor o uno psicologo. Un professionista può aiutarti a scoprire i tuoi talenti innati, a identificare le tue passioni e superare gli ostacoli. Ciò è particolarmente utile se ti senti frustrato non sapendo dove dovrebbe essere diretta la tua vita.
    • Parlare con un life coach è un'altra opzione, ma tieni presente che c'è poca regolamentazione per ottenere quel tipo di certificazioni.
  5. 5
    Fai un elenco degli ostacoli presenti nella tua vita. Molte persone sanno quello che vogliono, in fondo, ma potrebbero avere problemi a raggiungere quegli obiettivi e realizzare quei sogni. Spesso, per esempio, le persone provano rimpianto per non aver seguito i propri desideri a causa della pressione esercitata dagli altri.[4] Conoscere ciò che ti impedisce di raggiungere il tuo pieno potenziale è un passo assai importante.
    • Tieni a mente che i rimpianti della maggior parte delle persone riguardano l'istruzione, la vita di coppia e la carriera.[5] Presta attenzione a ciò che potrebbe impedirti di sviluppare al meglio queste aree della tua vita.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Essere Proattivi

  1. 1
    Aggiusta le relazioni danneggiate. Una comunicazione costruttiva può essere d'aiuto in caso di difficoltà a mantenere una relazione con un amico, un partner o un familiare. Segui questi passaggi per riparare quella connessione:[6] Questo tipo di comunicazione consiste in:
    • Sii proattivo su disaccordi costanti. Riconosci i segni e i fattori scatenanti di uno scontro che sta per verificarsi. Metti in pausa e riorienta te stesso per essere più consapevole di quei vecchi schemi di comportamento: ti aiuterà a cambiare la tua risposta e ad agire con maggiore intenzionalità.
    • Esprimiti in un modo più compassionevole e meno conflittuale. Usa la parola "io" piuttosto che "tu", come: "Sono sconvolto da quello che hai detto" al posto di "Stai diventando scortese con me".
    • Trova il modo di affrontare le tue emozioni, come praticare la respirazione consapevole quando inizi a sentirti arrabbiato. Puoi farlo prestando molta attenzione alla sensazione del tuo respiro che entra ed esce dalle narici.[7]
  2. 2
    Stabilisci degli obiettivi. Non è sempre facile raggiungere le nostre più alte aspirazioni, nella vita. Usa la tecnica della definizione degli obiettivi per aiutarti a fare le cose un passo alla volta. Ecco alcuni suggerimenti su come impostare obiettivi realistici e raggiungibili:[8]
    • Stabilisci obiettivi che possono essere misurati. Questo ti aiuterà a sentirti realizzato e a mantenere alta la tua motivazione quando noterai i progressi.
    • Stabilisci obiettivi stimolanti ma anche realistici. Cerca di trovare un equilibrio cercando obiettivi difficili ma non impossibili. Se sono troppo facili, potresti annoiarti e non crescerai poi tanto. Se sono troppo difficili, potresti sentirti frustrato e arrenderti.
    • Mantieni i tuoi obiettivi flessibili. È bello avere una routine, ma se i tuoi obiettivi sono troppo rigidi, non riuscire a raggiungerli può diventare scoraggiante. Sappi che non c’è niente di male a tornare indietro e rivedere i propri obiettivi. Inoltre, lasciare andare un obiettivo, di tanto in tanto, è meglio che esaurirsi.
  3. 3
    Sviluppa la tua modalità di espressione. L'espressione di sé e la creatività sono fondamentali per vivere una buona vita senza rimpianti.[9] Questo può svilupparsi in molti modi diversi, da quelli più tradizionali, come esibirsi come musicista o artista, ad altri meno convenzionali, come essere un assistente sociale o un programmatore di computer. L'espressione creativa non si limita alle arti, ma appare ovunque qualcuno abbia scoperto la propria passione. Ecco alcuni passaggi che puoi seguire:[10]
    • Sperimenta le cose pienamente. Rallenta e presta attenzione a ciò che accade intorno a te.
    • Lascia emergere il tuo io. Fai attenzione ai segnali esterni espressi dalle persone e alla pressione sociale riguardo a ciò che dovresti sentire, pensare e fare.
    • Sii onesto. Essere onesti con se stessi e gli altri dà al proprio io più intimo l'opportunità di crescere.
  4. 4
    Tieni le tue scelte sotto controllo. Può sembrare che avere più scelte sia sempre meglio che averne poche, ma la ricerca mostra che in realtà non è così. Avere meno scelte significa che, una volta presa una decisione, non ti preoccuperai più di tanto delle strade che hai trascurato. D'altra parte, se la decisione è reversibile e solo una tra le tante, c'è una maggiore possibilità che rifletterai inutilmente sulla tua decisione, togliendo energia ad altre attività.
    • Se per esempio stai guardando le università da frequentare dopo il liceo, restringi le tue scelte a una manciata invece di scrivere a venti atenei diversi.
  5. 5
    Concentrati sulle esperienze. La ricerca mostra che è probabile che le persone si pentano di acquistare cose, mentre è probabile che rimpiangano il fatto di "non" acquistare o provare esperienze.[11] La psicologia spiega che il materialismo, o la ricerca di "cose", non è la chiave della felicità.[12] Le esperienze creano ricordi duraturi, mentre le "cose" si deteriorano e perdono il loro nuovo scintillante fascino.[13]
    • Per esempio, spendi i tuoi soldi per una vacanza con la famiglia o un viaggio in una capitale europea, anziché per una un televisore leggermente più grande di quello che hai.
  6. 6
    Vivi nel presente.[14] Uno dei maggiori ostacoli alla felicità risiede nel passato. Non sarai mai in grado di cambiare la realtà o tornare indietro nel tempo, quindi perché spendere energia soffermandoti su questa cosa?[15] La pratica della consapevolezza riguarda imparare ad apprezzare e vivere nel momento presente, perché è lì che si svolge la vita.[16] Impara a proiettare te stesso nel momento presente:
    • Pratica la respirazione consapevole per almeno 5 minuti al giorno.
    • Usa una parola o un'immagine per riportarti al presente. Può essere un fiore, la parola "pace" o qualunque cosa vada bene per te.
    • Impegnati in attività consapevoli come lo yoga oppure fare una passeggiata prestando molta attenzione ai propri passi.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Lasciarsi il Passato alle Spalle

  1. 1
    Perdona te stesso. Sentire risentimento e rabbia verso se stessi per gli errori commessi in passato interferisce con la nostra vita e può anche contribuire a problemi di salute, come le malattie cardiache.
    • Perdona te stesso per le cose giuste. Commettere errori fa parte dell'essere umano e vale la pena perdonare se stessi, ma non dovresti aver bisogno di perdonarti per cose che riguardano la tua identità: se sei gay, transessuale o hai un handicap, per esempio.[17]
  2. 2
    Usa il rimpianto per andare avanti.[18] Il rimpianto, in realtà, ha diversi aspetti positivi. Lo proviamo quando dobbiamo dare uno sguardo attento a noi stessi e alle nostre scelte. La ricerca mostra che molte persone ritengono che il rimpianto sia più utile di altre emozioni negative in certi settori, come: evitare futuri comportamenti negativi, acquisire una visione di sé, raggiungere l'armonia con le persone presenti nella nostra vita.
  3. 3
    Chiedi perdono. Se hai fatto del male a qualcuno a cui tieni e hai difficoltà a superare quella colpa, fai del tuo meglio per fare ammenda con questa persona. Puoi farlo in vari modi:[19]
    • Dimostrando che ti senti male per le tue azioni. Il primo passo è mostrare che provi empatia nei confronti di come si sente quella persona.
    • Accettando la responsabilità delle tue azioni. Non dare la colpa a nessun altro: assumiti la responsabilità del tuo comportamento.
    • Dimostrando che sei disposto a prendere provvedimenti. Prometti di provare ad agire diversamente in futuro e di impegnarti per farlo bene.
    • Anche se la persona non ti viene incontro, hai comunque fatto lo sforzo e per questo puoi sentirti orgoglioso.
  4. 4
    Rinuncia ad avere il completo controllo. Ci sono cose che, semplicemente, non potrai mai controllare nella tua vita, non importa quanto tu voglia o ti impegni. La vita avrà sempre un trucco nascosto o un asso aggiuntivo nella manica. Il modo migliore per affrontare questa situazione è abbracciarla e gettarsi nella mischia, amando ogni momento e sapendo che stai vivendo intenzionalmente, anche quando provi dolore o hai fatto una pessima scelta.[20]
  5. 5
    Crea valore dalle sconfitte.[21] Uno dei modi migliori per lasciar andare il passato e vivere senza rimpianti è permettere ai tuoi errori passati di lavorare per il tuo bene. Se senti ancora dolore per qualcosa che hai fatto anni fa, prendilo come un segno che qualcosa deve essere fatto per poter andare avanti. Potrebbe voler dire scusarsi con qualcuno, cambiare il corso della tua carriera o trasferirsi in una città diversa.
    Pubblicità

Consigli

  • Più accetti il fatto che ci sono cose che non puoi controllare nella vita, più facile sarà vivere senza rimpianti.[22]
  • Circondati di relazioni sane nelle quali puoi esprimere diversi lati della tua personalità.
  • Segui i tuoi sogni e sostieni anche chi ti è vicino a seguire i propri sogni.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non aver paura del rimpianto.[23] Vivere con il freno a mano tirato per evitare i rimpianti non è mai una buona strategia. Fai del tuo meglio per prendere buone decisioni, ma accetta e perdona te stesso se a un certo punto proverai dei rimpianti.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Kirsten Parker, MA
Co-redatto da
Life Coach
Questo articolo è stato co-redatto da Kirsten Parker, MA. Kirsten Parker è una mindset e action coach che vive a Los Angeles, la sua città natale. Aiuta le persone di successo a cambiare le cattive abitudini associate a stress e insicurezza, in modo che possano amare la propria vita e il proprio lavoro. È specializzata nell’aumento della propria autostima e chiarezza incorporando nelle sue sedute di coaching strumenti di psicologia positiva, cambiamento consapevole delle abitudini e autoregolazione. È una HeartMath Practitioner certificata specializzata in stress, ansia e gestione intelligente dell'energia. È inoltre specializzata in intelligenza emotiva e scienza dell'autoaccettazione. Si è anche laureata in Stage Management alla Yale University School of Drama in Stage Management. Questo articolo è stato visualizzato 94 539 volte
Questa pagina è stata letta 94 539 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità