Come Vomitare nella Maniera Meno Scomoda Possibile

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Vomitare senza DisagioEssere Consapevole dei Segni di PericoloPrevenire la NauseaRiferimenti

A nessuno piace vomitare, ma a volte è inevitabile. Il vomito è la naturale reazione del corpo quando si introducono sostanze nocive o irritanti nel tratto digestivo. Spesso non è pericoloso. Segui questa guida per vomitare nella maniera meno scomoda possibile.

Parte 1
Vomitare senza Disagio

  1. 1
    Trova un posto in cui poter vomitare. Se sei a casa, il WC, il lavandino o un secchio andranno bene. Il lavandino non è esattamente l'ideale, perché corri il rischio di intasare lo scarico.
    • Se sei all'aperto, cerca di allontanarti dalle persone e dalle loro cose. Niente ti manda più su tutte le furie di un tizio ubriaco che vomita sulla tua auto. Cerca di andare in una zona erbosa o in un parcheggio vuoto. In questi posti puoi rigettare tranquillamente.
  2. 2
    Assicurati di avere bisogno di vomitare. Alcune persone sono assalite da ondate di nausea e non sono davvero certe se devono vomitare. In questi casi potrebbero provare molto disagio, dato che sarebbe un'azione non necessaria. Altre persone invece si rendono conto che stanno per vomitare, forse perché hanno bevuto troppo, e sanno che è inevitabile. Verifica i segni premonitori che indicano quando stai per vomitare:
    • Le labbra diventano pallide e perdono il loro colore;
    • Cominci a sudare e a provare un caldo eccessivo;
    • La salivazione aumenta ed è più salata del normale;
    • Forte disagio allo stomaco;
    • Vertigini e non riesci a muoverti.
  3. 3
    Cerca di prevenire la nausea e il vomito prima che sia troppo tardi. Ecco alcuni suggerimenti per prevenire questa risposta del corpo. Cerca di metterli in pratica prima di indurti il vomito:
    • Bevi piccoli sorsi di liquidi zuccherati come una bibita gassata o i succhi di frutta (quelli di arancia e di pompelmo andrebbero evitati perché sono troppo acidi).
    • Riposa rimanendo seduto o sdraiato con alcuni cuscini dietro la schiena per tenere sollevato un po' il busto. L'attività fisica può far peggiorare la nausea e scatenare il vomito.
  4. 4
    Lascia che il tuo stomaco rigetti da solo o stimola tu stesso la reazione. Il tuo corpo reagirà al malessere e vomiterà spontaneamente, se gli lasci il giusto tempo; tuttavia, se vuoi risolvere la situazione il prima possibile, prova questi rimedi:
    • Alcuni farmaci come lo sciroppo di ipecac[1], inducono il vomito se assunti per via orale. Puoi provare anche a bere acqua e sale o acqua e senape.
    • Usa le dita per stimolare l'ugola. Metti una o due dita in fondo alla bocca e cerca di toccarti l'ugola (la piccola appendice che penzola nella gola).
    • Guarda un'altra persona che vomita. Osservare un individuo che sta vomitando aumenta le probabilità di rigettare a tua volta. Poiché è difficile chiedere a qualcuno di vomitare a comando, puoi guardare dei video online.
  5. 5
    Cerca di centrare l'obiettivo. Ora che sei sicuro che hai bisogno di vomitare, il passaggio successivo è quello di essere preciso. Quando senti che stai per rigettare, tieni la bocca vicina al WC o ad un contenitore per evitare di sporcare in giro. Se sei all'aperto, più sei vicino al terreno e meno schizzi produrrai.
  6. 6
     Bevi qualcosa. Una volta terminato, bevi un po' d'acqua. Risciacquerà via il sapore di acidità. Inoltre, se devi vomitare ancora, ti permetterà di evitare che lo stomaco sia vuoto. Vomitare con lo stomaco vuoto può essere molto doloroso.

Parte 2
Essere Consapevole dei Segni di Pericolo

  1. 1
    Sappi che il vomito è una reazione normale, ma in alcuni casi è sintomo di un problema di salute più grave. Una causa molto comune è la gastroenterite, cioè l'infiammazione del tratto gastrointestinale che, sebbene dolorosa, non rappresenta un'emergenza medica.
  2. 2
    Chiama un medico e riferiscigli i tuoi sintomi se:
    • La nausea dura da più di un paio di giorni o c'è la possibilità che sia causata da una gravidanza.
    • I trattamenti casalinghi non hanno dato risultati e credi di essere disidratato oppure hai subìto un infortunio che sta causando il vomito.
    • Il vomito dura da più di un giorno o è accompagnato da diarrea da più di 24 ore.
    • Se la persona che vomita è un bimbo piccolo, i sintomi durano da più di un paio d'ore, ci sono segni di disidratazione e diarrea, la febbre supera i 38°C e il bambino non urina da più di sei ore.
    • Se il bambino ha più di sei anni e il vomito perdura oltre le 24 ore, combinato alla diarrea, ci sono segni di disidratazione e la febbre raggiunge i 39°C o il bambino non urina da sei ore.
  3. 3
    Rivolgiti urgentemente a un medico se:
    • Noti la presenza di sangue nel vomito (rosso vivo o con l'aspetto di "chicchi di caffè");
    • Hai una grave emicrania o il collo rigido;
    • Manifesti letargia, confusione e perdita di coscienza;
    • Hai un forte dolore addominale;
    • Hai più di 38 °C di febbre;
    • Hai un respiro o un battito cardiaco accelerato.
  4. 4
    Consulta il tuo medico se credi di avere un disordine alimentare come la bulimia[2]. Questo disturbo ti spinge a vomitare dopo avere mangiato, con lo scopo di tenere il peso sotto controllo. Le persone che ne soffrono mangiano grandi quantità di cibo in poco tempo e poi trovano il modo di sbarazzarsene. La bulimia deve essere trattata da uno psicoterapeuta ma è curabile.

Parte 3
Prevenire la Nausea

  1. 1
    Mangia con attenzione, con regolarità e nelle giuste proporzioni. Sappiamo tutti che mangiare la cosa sbagliata o mangiarne troppa, può farci vomitare. Ma anche la maniera in cui mangiamo svolge un ruolo importante nella prevenzione della nausea.
    • Fai pasti piccoli e frequenti durante l'arco di tutta la giornata invece che due grossi pasti intervallati da molte ore di digiuno;
    • Mangia lentamente e mastica bene prima di ingoiare;
    • Evita i cibi difficili da digerire come i latticini, i cibi piccanti, quelli acidi o grassi e i fritti;
    • Se non ti piace il loro sapore, mangia cibi freddi o a temperatura ambiente invece che caldi o tiepidi.
  2. 2
    Bevi a sufficienza e riposa dopo i pasti. Concedi al tuo corpo il tempo per digerire e mantieni una posizione che non intralci il processo digestivo. In questo modo puoi evitare l'insorgenza della nausea.
    • Bevi dei liquidi (meglio acqua) fra i pasti invece che durante. Cerca di bere almeno 6-8 bicchieri di acqua al giorno.
    • Se decidi di fare un riposino dopo pranzo, mantieni la testa più in alto rispetto ai piedi.
    • L'attività fisica potrebbe peggiorare la nausea. Non esagerare con l'allenamento e non impegnarti in attività estenuanti, se credi che possano farti vomitare.

Consigli

  • Se sei all'aperto cerca di vomitare nell'erba invece che sull'asfalto. Farai meno schizzi.
  • Se non hai elastici o mollette a portata di mano, tieniti i capelli indietro o chiedi a qualcuno di farlo per te.
  • Non forzarti a vomitare, cerca di rilassarti e di non farti assalire dal panico.
  • Se stai per vomitare, chinati in avanti, prendi dei respiri profondi e cerca di non spaventarti.
  • Alcune persone preferiscono avere qualcuno a fianco quando stanno rimettendo, altre invece cercano di evitarlo; se ti senti meglio con un po' di sostegno, chiedi a un amico, un parente o un partner di venire a darti una mano. Tuttavia, potrebbe non essere una buona idea, perché molte persone hanno 'un vomito riflesso' per cui vedere/sentire qualcuno che vomita li fa vomitare come reazione.
  • Cerca di avere qualcuno vicino a te.
  • Quando vomiti per la prima volta dopo un po', stai attento a ciò che accade prima del rigetto. In questo modo la prossima volta che vomiterai, non sarai sorpreso né spaventato perché saprai già cosa accadrà.
  • Tappati il naso quando vomiti. Eviterà che il vomito e l'acido finiscano dentro il naso e nei seni nasali.
  • Se non ti tappi il naso e ti esce il vomito dal naso, soffiatelo con decisione perché è molto difficile ripulirlo.
  • Fai in modo di avere una busta di plastica a portata di mano se non riesci a raggiungere il bagno in tempo.
  • Se hai usato un secchio, svuotalo nel water e tira lo sciacquone. Molto più facile che buttarlo altrove.
  • Se ti capita di vomitare davanti a delle persone, non imbarazzarti. Capita a tutti.
  • Se stai vomitando all'aperto, cerca di mantenere un angolazione del busto di 45° verso il basso. In questo modo non ti vomiti sulle scarpe e fai meno schizzi.
  • Avvisa chi sta vicino a te che stai per vomitare, così non sarà una sgradevole sorpresa.
  • Vomitare è spesso una cosa positiva; significa che probabilmente non avresti dovuto mangiare quel dolce di troppo, bere quel bicchiere in più o aver corso quel chilometro superando i tuoi limiti.
  • Alcune persone detestano avere gente intorno quando vomitano e spingono via chiunque le tocchi, invitandola ad andarsene.

Avvertenze

  • Cerca di evitare di vomitare su tendaggi, tappeti o mobili; le macchie potrebbero diventare permanenti.
  • Se hai i capelli lunghi, è probabilmente una buona idea legarli con un elastico o una molletta per evitare di sporcarli.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Apparato Digerente

In altre lingue:

English: Throw up As Comfortably As Possible, Français: vomir le plus confortablement possible, Español: vomitar lo más cómodamente posible, Deutsch: Bequeme Stellung beim Erbrechen, Português: Vomitar da Forma Mais Confortável Possível, Nederlands: Zo comfortabel mogelijk overgeven, 中文: 尽可能舒服地呕吐, Русский: пережить рвоту с максимальным комфортом, Bahasa Indonesia: Muntah Senyaman Mungkin, Čeština: Jak se vyzvracet co nejpohodlněji, ไทย: อาเจียนอย่างสบายให้มากที่สุด, العربية: التقيؤ بارتياح, 한국어: 최대한 편하게 토하는 방법, Tiếng Việt: Nôn sao cho dễ chịu nhất, 日本語: できるだけ楽に嘔吐する

Questa pagina è stata letta 309 303 volte.
Hai trovato utile questo articolo?